Turismo&Sport, bando da 100mila euro per gli eventi del 2020

È di 100mila euro il contributo complessivo offerto da Camera di Commercio: le domande vanno presentate entro il 31 marzo. Nel 2019 l'iniziativa ha portato 17mila pernottamenti in provincia

Gara di scherma al PalaBorsani

Venticinque eventi supportati per 17mila pernottamenti in provincia: l’attività 2019 della Varese Sport Commission ha numeri importanti che potrebbero essere ripetuti – o anche innalzati – nell’anno in corso grazie al bando “Turismo e sport” lanciato dalla Camera di Commercio nel corso dell’ultima edizione della BIT di Milano. Uno strumento con cui saranno messi a disposizione 100mila euro.

«Proseguiamo su un percorso di valorizzazione territoriale avviato ormai quattro anni or sono» spiega il presidente Fabio Lunghi. «Secondo studi autorevoli, il settore delle attività sportive nel suo complesso produce il 2% del PIL dell’Unione Europea mentre l’occupazione generata è di 7,3 milioni di unità, pari al 3,5% di quella totale. Inoltre, in tema di turismo collegato alle attività “active & green”, si stima che a livello mondiale queste generino un fatturato superiore agli 800 milioni di dollari ogni anno. E il 20% dei visitatori che, annualmente, trascorrono un periodo di ferie in Italia lo fanno perché spinti da motivazioni legate allo sport».

Il riferimento di Lunghi al comparto che riguarda il turismo attivo e verde è voluto, visto che questo tipo di attività è particolarmente vivace nel Varesotto. La presenza massiccia di laghi, boschi, vallate e strade con una conformazione particolare (basta pensare al ciclismo o al rally) permettono infatti di dare vita a numerose iniziative strettamente legate al territorio della nostra provincia e alle proprie peculiarità.

Per il bando di Camera di Commercio possono presentare domanda sia le Asd (le associazione sportive dilettantistiche), sia le società sportive, le federazioni e i comitati organizzatori locali, ma anche altri soggetti senza scopo di lucro che abbiano finalità sportive nell’organizzazione dei propri eventi. Per ricevere contributi, però, è necessario che le manifestazioni (ovviamente realizzate in provincia di Varese) siano in grado di determinare ricadute alle imprese del tessuto ricettivo, turistico e commerciale, a partire dai pernottamenti che restano uno degli indici principali in questo comparto.

Rispetto ai precedenti, il bando 2020 presenta alcune novità, indicate dallo stesso Lunghi: «Prevediamo alcuni riconoscimenti anche a progetti, a carattere pluriennale, che propongano la realizzazione di una specifica offerta turistico sportiva in grado di caratterizzare il nostro territorio». La commissione che valuterà le proposte è formata da esponenti della Camera di Commercio insieme a rappresentanti dei settori coinvolti: Walter Sinapi è il delegato provinciale del Coni, Antonio Triveri è caposervizio sport del quotidiano “La Prealpina” mentre Simone Segafredo è vicepresidente di Federalberghi Varese e farà da collegamento con l’ambiente della ricettività. La domanda di partecipazione al bando dovrà essere trasmessa entro il 31 marzo all’indirizzo pec della Camera di Commercio: protocollo.va@va.legalmail.camcom.it mentre ulteriori informazioni sono disponibili online sul SITO UFFICIALE seguendo il percorso “Contributi » Sport”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 17 Febbraio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore