Collaboratori sportivi: come fare per l’indennità

Anche queste figure hanno diritto all'indennità prevista nel decreto "Cura Italia" - L'addio a Michele Manno di Uisp Milano - Annullate le manifestazioni nazionali di primavera

notiziario uisp varese

UISP VARESE – Notiziario del 26 marzo 2020

COLLABORATORI SPORTIVI – Come fare per l’indennità

Anche i collaboratori sportivi hanno diritto ad un’indennità. Lo dice il Decreto Legge 17 marzo 2020, n. 18, “Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” (o anche “Cura Italia”). L’articolo 96 prevede un’indennità per il mese di marzo pari a 600 euro per i rapporti di collaborazione già in essere al 23 febbraio 2020 “presso federazioni sportive nazionali, enti di promozione sportiva, società e associazioni sportive dilettantistiche”. L’indennità sarà riconosciuta da Sport e Salute S.p. A. Le modalità di presentazione delle domande saranno individuate con decreto del Ministro dell’Economia e delle Finanze, di concerto con l’Autorità delegata in materia di sport entro 15 giorni. Con lo stesso decreto verranno definiti i criteri di gestione del fondo e le forme di monitoraggio della spesa e del relativo controllo.
Per richiedere l’indennità i collaboratori sportivi dovranno comunque presentare (si legge nel Decreto), l’autocertificazione che dimostri l’esistenza di una collaborazione prima del 23 febbraio con un “soggetto sportivo” (un’asd Uisp, ad esempio), oltre alla mancata percezione di altro reddito da lavoro. La possibilità è aperta a Indennità professionisti e lavoratori con rapporto di collaborazione coordinata e continuativa.
Sul sito di Sport e Salute S.p.A. si legge: «Non appena emanato il decreto, sarà data pubblicazione sul sito alle modalità di presentazione delle domande». Anche Uisp pubblicherà tutto il necessario appena possibile sulla piattaforma “Servizi per le associazioni e le società sportive” dell’Area Riservata web Uisp 2.0. 

michele manno uisp milano lutto

VARESE – Ciao Michele, amico vero

Anche Uisp Varese piange Michele Manno, presidente Uisp Milano e dirigente Uisp Lombardia. Un amico vero, anche per il Comitato Territoriale varesino.
Un grande dirigente dello sport per tutti, ma soprattutto una grande persona. In questo momento di enorme sconforto vogliamo ricordare la disponibilità che ha sempre dimostrato nei confronti di tutti e l’attenzione ai bisogni degli altri che non ha mai fatto mancare a nessuno.
Un punto di riferimento che ci mancherà nella vita associativa. Tutta la Uisp si stringe alla famiglia di Michele, in un abbraccio che presto sarà concreto.

NAZIONALE – Vivicittà, Bicincittà e Giocagin si fermano con l’Italia

Uisp nazionale, tutto rimandato. Le tradizionali manifestazioni di primavera, Vivicittà e Bicincittà, e anche le date restanti di Giocagin.
Vivicittà 2020, giunta quest’anno alla 37a edizione, era prevista domenica 19 aprile, con il coinvolgimento simultaneo di circa quaranta città, mentre la giornata centrale di Bicincittà era prevista domenica 10 maggio, in decine di Comuni italiani. Anche alcune tappe cittadine di Giocagin saranno riprogrammate in futuro. Sono allo studio ipotesi di nuove calendarizzazioni delle iniziative nazionali Uisp, sulla base dello sviluppo dell’emergenza sanitaria in corso.

«Abbiamo lanciato la campagna “La palestra è la nostra casa” – dice Vincenzo Manco, presidente nazionale Uisp – che in questi giorni sta unendo tutto lo sport sociale e per tutti Uisp in ogni angolo del nostro Paese. Questa è la nostra grande manifestazione nazionale di questi giorni, che esprime forte il valore proprio di Vivicittà e delle altre iniziative nazionali Uisp: la solidarietà e la salute attraverso lo sport. Per questo abbiamo deciso di rinviare le nostre classiche manifestazioni nazionali di primavera».

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli di VareseNews in collaborazione con UISP Varese

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore