Varese News

Coronavirus, come ottenere il “buono spesa”

Tutte le istruzioni per richiedere il buono destinato alle famiglie in difficoltà. Aperte le segnalazioni da parte dei comuni e delle attività commerciale

Generico 2018

È ormai concreta la possibilità di richiedere al proprio Comune di residenza il contributo destinato alla spesa per alimentari o generi di prima necessità. Sono i singoli comuni a scegliere come erogare questo contributo ai cittadini, se sotto forma di buono spesa oppure erogando direttamente generi alimentari. Il fondo destinato alla Lombardia è di 55,9 milioni di euro e il comune di Varese si è già attivato per permettere ai suoi cittadini di poterne fare richiesta.

Varesenews attiva un servizio di informazione ai cittadini e chiede la collaborazione dei comuni e dei punti vendita che vogliono promuovere una attività di supporto attraverso sconti o altre modalità.

PER I COMUNI

Qui i Comuni possono segnalare le modalità con cui erogheranno il servizio

PER GLI ESERCENTI

Qui gli esercizi commerciali possono segnalare la propria adesione

Chi ha diritto al buono spesa

Secondo il documento della protezione Civile ciascun Comune «è autorizzato all’acquisizione di buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari presso gli esercizi commerciali contenuti nell’elenco pubblicato da ciascun Comune nel proprio sito istituzionale». Il contributo è destinato «ai nuclei familiari più esposti ai rischi derivanti dall’emergenza epidemiologica, con priorità per quelli non già assegnatari di sostegno pubblico».

I supermercati che hanno già aderito

Coop ,Tigros e Iper: praticheranno uno sconto del 10% con modalità simili. Non si avrà diritto all’agevolazione alla cassa, ma verrà concessa direttamente alle amministrazioni tramite modalità diverse. La più semplice prevede l’acquisto da parte dei comuni di card prepagate. Sono già state attivate operazioni da alcune realtà. Per esempio se il Comune x acquista 20mila euro di card Tigros o Coop ne consegneranno 22mila.

Il comune di Varese è il primo che si è attivato per promuovere l’iniziativa proponendo di allargare ai diversi comuni e supermercati il servizio di comunicazione facilitando così i cittadini.

 

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore