L’impegno di Emergency contro il coronavirus

La ong fondata da Gino Strada è impegnata con il suo personale sanitario in diverse città d'Italia tra cui Bergamo, Brescia e Milano

La ong fondata da Gino Strada è impegnata con il suo personale sanitario in diverse città d’Italia.

BERGAMO

A Bergamo, la provincia più colpita dall’epidemia, un nostro team medico e logistico sta lavorando con AREU (Azienda Regionale Emergenza Urgenza) e la Sanità degli alpini per l’allestimento di un nuovo ospedale da campo, completamente dedicato alla cura dei pazienti affetti da Covid–19.

Il nostro team, composto da circa 20 persone tra medici, infermieri, fisioterapisti e logisti, gestirà Terapia intensiva e sub-intensiva.

BRESCIA

A Brescia stiamo lavorando con la Direzione sanitaria dell’ospedale per proteggere il personale sanitario e l’ospedale dal contagio.

Portando l’esperienza maturata nella gestione di Ebola in Sierra Leone (2014-2015), un nostro team sanitario e logistico ha predisposto un piano per ridurre al minimo i rischi di infezione per operatori sanitari e non.

MILANO

“Milano Aiuta” – progetto “Domiciliarità”
A Milano, in risposta all’appello fatto dal Comune nell’ambito della piattaforma Milano Aiuta, abbiamo attivato un servizio per le richieste di trasporto di beni (alimentari, farmaci o altri beni di prima necessità) per gli over 65, coloro a cui è stata ordinata la quarantena e le persone fragili a rischio movimento.

Il servizio è attivo dalle ore 9.00 alle 13.00 dal lunedì al sabato chiamando il numero di telefono 020202 ed è completamente gratuito.

Per i senzatetto, i minori e i migranti
Monitoraggio nei centri della città dedicati ai senza fissa dimora, nelle strutture per minori stranieri non accompagnati (MSNA), in quelle del sistema Siproimi (ex SPRAR), nei Centri di accoglienza straordinaria (CAS) e in alcuni campi rom segnalati dal Comune di Milano.

Il progetto è svolto in collaborazione con il Comune di Milano.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore