Crescono i contagi, ma la curva non è esponenziale

Le università si mobilitano per coinvolgere gli specializzandi, l'assessore rinnova l'appello ai medici in pensione. In arrivo un ospedale da campo di una Ong americana

emergency room - foto di asst sette laghi

(foto di Asst Sette Laghi)

Un ospedale da campo con 60 letti e 8 posti di terapia intensiva. Con un’equipe sanitaria di 60 persone. Ad arrivare in aiuto della Regione Lombardia, ormai stremata da quasi un mese di battaglia contro il coronavirus, è una ONG della Chiesa evangelica cristiana americana, la Samaritan’s Purse. Una prima delegazione giungerà già domani a Cremona per prendere accordi con l’azienda ospedaliera in seria difficoltà. Porteranno medici e infermieri e la ONG si farà carico di tutti i costi : « Un bellissimo gesto di aiuto che arriva alla Lombardia dal mondo. Grazie alla Protezione civile che ha fatto da tramite » ha commentato l’assessore al Welfare Giulio Gallera nel tradizionale appuntamento per fare il bilancio della situazione.

COMPORTAMENTI RESPONSABILI
« I numeri sono ancora in crescita ma la curva di aumento non è esponenziale – sottolinea Gallera – questo ci permette di continuare a lottare. Ma è fondamentale che tutti rispettino le indicazioni. Occorre stare in casa, in isolamento: da Lodi arriva la conferma che quell’atteggiamento è il solo che può davvero contribuire a ridurre l’epidemia in corso. Oggi siamo tutti in zona rossa, e tutti dobbiamo accettare con senso di responsabilità. Ancora qualche giorno per vedere i risultati dei nostri sforzi. Da settimana prossima, però, non si potrà comunque ritornare ai livelli di socialità che la nostra regione è abituata a sostenere. Dobbiamo continuare ad attenerci alle regole per vincere questa battaglia».

Una lotta costante e quotidiana, fatta di numeri e cifre ma anche di lavoro, tanto, da parte degli operatori sanitari e socio sanitari: « In tre giorni abbiamo spostato 180 pazienti dalle zone più sotto pressione. Stiamo trasferendo pazienti in residenze socio assistenziali dove personale infermieristico lavora d’intesa con gli specialisti. Ma stiamo portando anche in altre strutture ospedaliere in un ciclo continuo». Al Papa Giovanni di Bergamo sono arrivati 27 medici e 4 infermieri della sanità militare.

MASCHERINE
A tutela del personale sono in arrivo le mascherine: «Appena iniziata questa emergenza ci siamo mossi subito per reperirle sul mercato. Oggi iniziano ad arrivare le forniture: 4 milioni di pezzi da distribuire negli ospedali, nelle RSA e ai medici di medicina generale».

NUMERI ANCORA IN CRESCITA
I dati di oggi raccontando di una situazione ancora difficile: 14.649 positivi , 1377 in più rispetto a ieri . Il numero dei ricoveri è salito a 6171 con 1273 in più. Nelle terapie intensive sono ricoverate 823 persone, 66 in più del giorno precedente mentre i decessi sono 1420, in un solo giorno sono aumentati di 202.
In isolamento domiciliare 3867 persone, 440 in più mentre i dimessi sono 2369 con un incremento di 357. I tamponi effettuati fino a ieri erano 43.565.

RECLUTAMENTO DEGLI SPECIALIZZANDI
La grande battaglia è ormai sulla corsa all’apertura di nuovi posti letto: continua il reclutamento di medici e infermieri volontari. Le università sono state coinvolte per reclutare gli specializzandi: « L’ateneo di Brescia ha coinvolto e convinto tutti i suoi studenti di specialità che stanno già per prendere servizio nei diversi ospedali del Bresciano e di Cremona » ha commentato Gallera. La stessa operazione viene condotta dall’Università di Milano e altri atenei sono invitati a mettersi in moto.

MEDICI IN PENSIONE
« Mi appello ai medici in pensione – ha aggiunto Gallera – occorre la loro esperienza e professionalità. Fino a oggi sono ancora pochi quelli che si sono fatti avanti. Verranno assunti con uno stipendio uguale a quello che avevano quando erano operativi. E anche l’ostacolo burocratico della partita IVA è stato superato, annullando ogni problema di questo tipo».

OSPEDALE IN FIERA
Una ricerca a tutto campo per reclutare tutti gli specialisti della sanità. Servirà ogni forza anche e soprattutto per allestire quei 400 posti di terapia intensiva che si vuole attivare nei padiglioni di Fiera Milano City. Questo pomeriggio il sopralluogo del Presidente Fontana accompagnato dagli assessori Gallera, Caparini e Sala con Guido Bertolaso, nominato consulente per occuparsi proprio di questa grande sfida: « Ci arrivano offerte da altri paesi di medici che si dicono disponibili. Siamo tutti cittadini del mondo. E la Lombardia oggi è profondamente grata».

I DATI

Ecco i dati dei contagi odierni e quelli dei giorni precedenti

  • i casi positivi sono 14.649 (1.377 piu’ di ieri che erano 13.2729) e nei giorni precedenti 11.685/ 9.820/8.725/ 7.280/5.791/5.469/4.189/3.420/2.612
  • i deceduti 1.420 (202 piu’ di ieri che erano 1.218)/966/ 890/744/617/468/333/267/154
  • in isolamento domiciliare 3.867/3.427/2.650/2.044/1.351/1.248/756/722
  • in terapia intensiva 823 (56 piu’ di ieri che erano 767)/732 /650/605/560/466/440/399/359
  • i ricoverati non in terapia intensiva sono 6.171 (621 piu’ di ieri che erano 5.550)/4.898)/4.435/4.247/ 3852/3319/2.802/2.217/1.661
  • i tamponi effettuati 43.565/40.369/37.138/32.700/29.534/25.629/21.479/20.135/18.534/15.778
  • i dimessi 2.368 (357 piu’ di ieri che erano 2011)/1.660 /1.198/1.085

I casi per provincia con l’aggiornamento rispetto agli ultimi giorni

  • Bergamo 3.760 (344 più di ieri che erano 3.416)/ 2.864/2.368/2.136/1.815/1.472/1.245/997/761/623/537
  • Brescia 2.918 (445 più di ieri che erano 2.473)/2.122/1.784/1.598/1.351/790/739/501/413/182/155
  • Como 220 (36 più di ieri che erano 184)/154)/118/98/77/46/40/27/23/11/11
  • Cremona 1.881 (89 più di ieri che erano 1.792)/ 1.565)/1.344/1.302/1.061/957/916/665/562/452/406
  • Lecco 386 (42 più di ieri che erano 344)/ 287)/237/199/113/89/66/53/35/11/8
  • Lodi 1.362 (42 più di ieri che erano 1320)/ 1.276)/1.133/1.123/1.035/963/928/853/811/739/658
  • Monza Brianza  346/ 339 (115 più di ieri che erano 224)/143/130/85/65/64/59/61/20/19
  • Milano 1.983 (233 piu’ di ieri che erano 1.750)/1.551/1.307/1.146/925/592/506/406/361 – Milano città sono 813 , cento in più di ieri
  • Mantova 382 (55 piu’ di ieri che erano 327)/ 261/187/169/137/119/102/56/46/32/26
  • Pavia 801 (79 piu’ di ieri che erano 722)/ 622/482/468/403/324/296/243/221/180/151
  • Sondrio 46 (un solo caso piu’ di ieri)/45/45/23/23/13/7/7/6/6/4/4
  • Varese 202 (18 più di ieri che erano 184)/158/125/98/75/50/44/32/27/23/17
  • 362 in corso di verifica.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 16 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore