Samarate piange altri due concittadini, spentisi per Coronavirus

Sono tre i decessi nella città di Samarate. "Rimanete a casa", ha ammonito il sindaco

Samarate generica generiche

«Una nuova triste pagina per l’intera comunità di Samarate. Due nostri concittadini, ricoverati nei giorni scorsi presso gli ospedali del territorio, non ce l’hanno fatta», a dare l’annuncio dei due decessi per Coronavirus è il sindaco di Samarate, Enrico Puricelli, dopo essere stato contattato giovedì 26 marzo dalla Prefettura di Varese e da Ats Insubria.

«Niente è più difficile per un Sindaco dover dare queste notizie. Sono affranto, come tutti voi. Il mio primo pensiero va alle loro famiglie a cui rivolgo il mio personale cordoglio. Mi stringo simbolicamente a loro, a nome dell’intera comunità di Samarate. Mi sento quotidianamente con loro e non gli farò mancare la vicinanza delle istituzioni. Mai. Dobbiamo proseguire, anche per loro, nella guerra al Coronavirus, compatti e decisi».

I decessi, per ora, a Samarate salgono a tre, dopo il primo verificatosi lunedì 23 marzo. I positivi al Covid-19, invece, rimangono tre.

A Samarate un decesso per coronavirus

Il sindaco invita sempre i samaratesi a conformarsi alle norme restrittive del decreto del governo: «Mi permetto di invitare ognuno di voi ad una riflessione attenta: quello che vediamo in tv, la sofferenza di migliaia di famiglie, non è lontana da noi.  Gli anziani, soprattutto quelli con patologie croniche, devono rimanere a casa: in questi giorni abbiamo attivato una serie di servizi per voi. Numerosi volontari, formati e seguiti dalla nostra Protezione Civile, sono a disposizione per portare nelle vostre case beni di prima necessità e farmaci, ovviamente con tutte le precauzioni igienico sanitarie».

«Restate a casa, limitate i contatti sociali e insieme, con la collaborazione di tutti, usciremo da questa situazione».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 26 Marzo 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore