Coronavirus: Ryanair taglia tremila posti di lavoro

La decisione della compagnia aerea low cost irlandese

Ryanair

Velivoli a terra almeno fino a metà estate e tremila licenziamenti di piloti e assistenti di volo a partire da fine luglio: si tratta del 15% dei 19.ooo lavoratori di tutta Europa. Questo il piano della compagnia low cost Ryanair, che fino a settembre volerà a capacità dimezzata e sta programmando la chiusura di alcune basi in Europa.

La previsione, poi, è quella di tagliare gli stipendi al 20%: lo Ceo, Michael O’Leary, ha concordato una riduzione della sua retribuzione del 50% fino al marzo dell’anno prossimo. Nei mesi di maggio e giugno le perdite saranno di circa 100 milioni di euro.

«Ryanair sarebbe obbligata a competere con compagnie aeree di bandiera che hanno ricevuto 30 miliardi in aiuti di Stato che consentiranno loro di operare sottocosto per mesi dopo che la crisi da Covid-19 sarà passata», continua O’Leary, che farà ricorso alla corte Ue per gli aiuti di stato alle compagnie di bandiera europee.

di
Pubblicato il 02 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. […] Easyjet will resume for example the first operations at European level on May 18th, Ryanair expects redundancies.The main new, low-cost and long-haul airlines are “missing”: Taiwanese Eva Air he had […]

Segnala Errore