Scuole chiuse, Castano Primo mette mano alle aule

Il Comune ha dato il via a una serie di interventi di manutenzione "minore" sul'edificio di via Acerbi

Generico 2018

«È un’emozione strana camminare nei corridoi vuoti delle nostre scuole». Il sindaco di Castano Primo Giuseppe Pignatiello torna in classe. Ed è strano farlo in una scuola che non vede gli alunni da due mesi: il primo cittadino ha dato il via infatti a lavori per risistemare gli ambienti, approfittando dello stop forzato.

«Studenti, Insegnanti e Famiglie hanno compiuto degli sforzi senza precedenti in questi mesi. E noi non vogliamo essere da meno: per questo motivo, approfittando della chiusura forzata, in vista del rientro in classe dei nostri ragazzi abbiamo incaricato gli operai del Comune di sistemare le scuole di via Acerbi e di dare una bella mano di vernice colorata».

«Quando si avranno date certe per il rientro dei giovani alunni, valuteremo anche altri interventi per consentire il miglior rientro possibile e accogliere i ragazzi con gioia». È un intervento che stanno portando avanti diversi Comuni (tra i primi, Rescaldina, prima dello stop ai cantieri), anche come forma di intervento pubblico in una fase in cui molte attività si sono fermate.

Generico 2018

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 11 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore