Un milione di mascherine per le Chiese lombarde

In vista della ripresa delle Messe in presenza dei fedeli la Regione ha deciso di fornire un milione di mascherine a tutte le diocesi lombarde.

messa pasqua 2020 basilica san vittore

Un milione di mascherine chirurgiche ad uso civile è stato consegnato da Regione Lombardia alle 10 Diocesi lombarde. La fornitura è finalizzata quale contributo al fine di facilitare il rispetto dell’accordo firmato nei giorni scorsi dal Presidente della CEI, cardinale Gualtiero Bassetti, e il Governo centrale, accordo che permetterà la ripresa delle Messe in presenza dei fedeli in chiesa in tutto il territorio nazionale.

Il presidente Attilio Fontana commenta: «L’ennesima risposta concreta verso chi ci chiede sostegno per garantire sicurezza e tutela della salute. In vista della riapertura alle celebrazioni delle Messe rinnovo l’appello a tutti i fedeli ad attenersi alle regole vigenti».

“Con questo gesto abbiamo voluto fornire un contributo per il rispetto a livello regionale del protocollo nazionale sottoscritto e che riguarderà centinaia di migliaia di fedeli lombardi che vorranno partecipare alla Santa Messa e alle altre funzioni religiose a partire dal 18 maggio, data in cui andrà in vigore il Protocollo tra Governo e la CEI -spiega l’assessore regionale al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni-. Secondo l’accordo, infatti, tra i tanti obblighi previsti per lo svolgimento della Messa, vi è anche l’uso della mascherina per i partecipanti. Anche in questa occasione Regione Lombardia è intervenuta per dare un aiuto in più ai suoi concittadini per il rispetto di un protocollo sottoscritto a livello nazionale che si pone quale presupposto per questa intesa regionale”.

Questa la suddivisione per diocesi:

MILANO 560.000

BERGAMO 105.000

BRESCIA 120.000

COMO 55.000

CREMA 12.000

CREMONA 38.000

LODI 30.000

MANTOVA 40.000

PAVIA 20.000

VIGEVANO 20.000

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Maggio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore