Da Milanello a Marassi: i rossoneri passano da Gallarate

Il Milan è partito in direzione Genova per affrontare la Sampdoria. Prendendo il Frecciarossa da Gallarate

Il Milan va a Genova, passando da Gallarate

Il Milan è pronto ad affrontare le ultime due sfide di un campionato fra luci e ombre. L’obiettivo – un po’ arduo – è il quinto posto, con la Roma a quattro punti: mercoledì 29 luglio lo aspetta una Sampdoria già salva a Marassi. E allora i rossoneri sono partiti in direzione Genova, prendendo il Frecciarossa a Gallarate.

La città del resto è un importante snodo ferroviario. E non è la prima volta che il Milan ci passa per affrontare le trasferte della serie A: l’ultima, in ordine di tempo, è stata nell’ottobre del 2019, quando i giocatori allora allenati da Marco Giampaolo andarono proprio nel capoluogo ligure per affrontare il Genoa.

Non moltissimi i tifosi presenti, complici il caldo e il periodo festivo (quando tradizionalmente le squadre sono in ritiro all’estero e l’ultimo campionato è già un lontano ricordo). Non c’è stato quindi nessun bagno di folla, anche perché i giocatori sono saliti sul treno dal primo vagone, lontani dai sostenitori bloccati dalle transenne. Grande apprezzamento per Donnarumma, il giocatore forse più amato dai milanisti, e anche per Calhanoglu e Rebic, forse i più in forma in questo momento. Non si è fatto vedere invece Zlatan Ibrahimovic, idolo dei tifosi e onnipresente sulle magliette dei tifosi, pur essendo regolarmente convocato e probabile titolare nel match di domani contro gli 11 di Claudio Ranieri.

Timidi segnali di affetto ci sono stati tra i tifosi e Rafael Leão e il mister Stefano Pioli (fresco di rinnovo), seduti nel secondo vagone proprio davanti alle porte che permettono l’accesso al primo binario.

di caccianiga.marco@yahoo.it
Pubblicato il 28 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore