Dal Ministero dell’Istruzione in arrivo 350.000 euro per le scuole varesine

I fondi, stanziati con il Decreto Rilancio, serviranno per adeguare aule e ambienti scolastici. Entro il primo agosto i dirigenti devono indicare quanti banchi hanno bisogno

banchi scuola

Ammontano a 350.000 euro i fondi che il Ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina ha assegnato alla provincia di Varese per mettere mano agli ambienti scolastici. In Lombardia arriveranno in tutto 4.375.000 euro di una cifra globale di 30 milioni di euro. Sono fondi stanziati attraverso il Decreto Rilancio e vanno ad incrementare il Fondo unico per l’edilizia scolastica per l’anno 2020.

«Con queste risorse – spiega Azzolina – gli Enti locali potranno effettuare interventi, nonché adattare gli ambienti e le aule didattiche per il contenimento del contagio relativo al Covid-19 per l’avvio del nuovo anno scolastico 2020-21. Sull’edilizia stiamo correndo e continuando a sbloccare fondi e interventi». 

Le erogazioni saranno disposte direttamente dalla Direzione generale per i fondi strutturali per l’istruzione, l’edilizia scolastica e la scuola digitale del Ministero dell’Istruzione in favore degli Enti locali beneficiari. 

Intanto, il Miur ha chiesto ai dirigenti di compilare entro domani alle 14 un apposito “sintetico questionario finalizzato a rilevare, a livello nazionale e alla data attuale, il fabbisogno di ulteriori spazi necessari alle istituzioni scolastiche per garantire la ripresa delle attività didattiche in presenza nel mese di settembre 2020. In particolare dovrebbero anche indicare  quanti banchi monoposto, sedute standard e sedute didattiche innovative avranno bisogno. In questo modo la consegna avverrà entro la prima settimana di settembre.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 31 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore