Nuovi ambienti e nuovi servizi per il Distretto socio sanitario di Lonate

L'amministrazione comunale lavora a una "rivoluzione" della struttura: nuovi ambulatori, medicina dello sport e altro

Lonate Pozzolo generica

Una «rivoluzione» per il Distretto Sanitario di Lonate Pozzolo: è l’obbiettivo dell’amministrazione comunale, che dare qualità agli ambienti e ampliare i servizi, introducendo ad esempio medicina dello sport e scelta/revoca del medico di base.

«Il Distretto socio sanitario di via Cavour è un presidio strategico per il nostro territorio sia per l’importanza dei servizi erogati fino ad oggi, sia per quelli che verranno implementati in futuro» dice l’assessore al sociale Melissa Derisi.

«L’amministrazione infatti ha già effettuato degli incontri nel novembre 2019 con il Dott. Martino Dell’Acqua, Direttore socio sanitario dell’ASST Valle Olona e con il personale tecnico per pianificare il futuro della struttura, impegnandosi con una lettera formale, sottoscritta nel gennaio 2020 dal Sindaco, ad effettuare dei lavori di adeguamento conformi alle vigenti norme.
Come da accordi presi in precedenza con ASST Valle Olona, pertanto, verranno effettuati lavori di migliorie impegnando i fondi erogati da Regione Lombardia, e per potenziare gli impianti e per poter erogare più servizi ai cittadini».

Le opere eseguite permetteranno all’edificio del distretto di allinearsi agli attuali standard qualitativi di agibilità e sicurezza e riguarderanno la palestra del seminterrato, che verrà climatizzata e rinnovata, fornita di bagni con accesso disabili. Saranno ridefiniti e adeguati il box e gli archivi, ma soprattutto verranno aumentati gli spazi adibiti ad ambulatorio medico di gruppo 1. «Questo permetterà di ampliare l’offerta di servizi medici con apparecchiature per ecografie, elettrocardiogrammi ed altre attività che attualmente non sono fornite».

«E’ previsto inoltre un generale relamping di tutto l’edificio con luci a led, per un ottenere un maggiore risparmio energetico, altre incisive migliorie della struttura, con un impegno totale che sfiora i 100.000 Euro, tradotti in breve tempo in servizi per la popolazione». In un quadro generale di rinnovamento dell’offerta ai cittadini, durante l’incontro avvenuto martedì 21 luglio ASST (presenti il vicesindaco Giancarlo Simontacchi e gli assessori Melissa Derisi e Luca Perencin), rappresentata dal Dott. Dell’Acqua «si è vista positivamente coinvolta e interessata sia per la continuità assistenziale, sia per il supporto al nostro territorio».

Tra i servizi che verranno gradualmente attivati vi sono le vaccinazioni, i prelievi ematici, la ginnastica preventiva e fisioterapica per anziani, un punto di raccolta dei moduli cartacei per la scelta e revoca del medico per chi non utilizza internet e non ha la possibilità di recarsi a Somma, un servizio di medicina dello sport a favore di tutti coloro che frequentano le associazioni sportive del territorio.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 22 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore