Varese News

Sabba ed Efrem, l’impegno politico nato dall’amicizia: “Quando ho letto stavo svenendo”

Sotto shock Matteo Sabba , uno dei fondatori della lista nella quale è stato eletto consigliere comunale Paolo Efrem, arrestato oggi per aver favorito una cosca di 'ndrangheta tramite false fatturazioni

busto grande paolo efrem matteo tosi matteo sabba roberto Orlando

Matteo Sabba, fondatore della lista Busto Grande, è senza parole per l’arresto di Paolo Efrem, eletto proprio con la lista civica che puntava ad abbattere le differenze tra destra e sinistra, mettendo insieme esperienze diverse ma tutte convintamente a sostegno dell’allora candidato e oggi sindaco Emanuele Antonelli: «Stavo svenendo quando ho letto la notizia. Non mi aspettavo in alcun modo un suo coinvolgimento in questa faccenda e provo dolore e delusione. L’ho sentito qualche giorno fa per questioni inerenti il consiglio comunale e mi aveva detto che avrebbe dovuto contattare un altro consigliere comunale. Poi non l’ho più sentito». Non ha, invece, voluto rilasciare dichiarazioni il sindaco di Busto Arsizio Emanuele Antonelli.

La figura di Efrem ha subito attirato l’attenzione nella lista promossa da Sabba, Lattuada, Corrado e altri. Le sue origini eritree che si fondono direttamente con la storia di quel Paese (suo nonno e suo zio sono stati ministri importanti), la sua bustocchità nella vita di tutti i giorni, la passione per il calcio e per la politica fanno di lui un personaggio ben inserito nella vita sociale cittadina. Lavora come consulente assicurativo ma è anche allenatore all’Accademia Inter a Milano. Ha anche un passato da calciatore a livello dilettantistico.

La politica, invece, è una passione di famiglia. Si è avvicinato a Busto Grande grazie all’amicizia con Matteo Sabba, animatore della lista. Paolo ha partecipato al laboratorio di idee che riuniva esponenti storici della destra e della sinistra, ma anche persone che non si erano ancora impegnate in politica: «Le mie radici politiche sono nel centrosinistra e sono stato vicino ai Ds. Da quando si è trasformato in Pd mi sono allontanato. Nonostante abbiamo storie politiche completamente differenti dico che Checco Lattuada è una persona stupenda» – aveva affermato Efrem in un’intervista poco prima di diventare consigliere comunale al posto di Matteo Tosi.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 13 Luglio 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore