Alitalia “scarica” i lavoratori Airport Handling di Milano

I sindacati denunciano l'operazione della compagnia a Linate: il vettore utilizzerà anche precari mentre rinuncia al lavoro stabile di Airport Handling, principale operatore sui due aeroporti milanesi

mascherine alitalia piemonte

Si scalda il clima intorno ad Alitalia a Linate: la compagnia di base a Roma ha infatti deciso di «rimettere in discussione il contratto commerciale con Airport Handling», per la gestione dei servizi di terra a Linate.

Per Alitalia è un posto per ricollocare personale interno, ma ha far infuriare i sindacati è la decisione di assumere a tempo determinato trenta persone, «precarizzando ulteriormente un settore molto difficile», mentre nel contempo «si mettono a rischio il posto di lavoro della stragrande maggioranza dei lavoratori di Airport Handling».

I sindacati «esprimono tutta la loro forte preoccupazione e il proprio disaccordo rispetto a questa operazione che Alitalia intende mettere in atto ,perché l’operazione di rilancio della compagnia aerea non si deve tradurre in un processo di precarizzazione e cannibalizzazione del settore aeroportuale nel suo complesso».

Filt/Cgil , Fit/Cisl e Uiltrasporti hanno organizzato un presidio dei lavoratori venerdì 7 agosto 2020 p.v dalle ore 10.00 alle ore 12.00 all’ingresso dell’area arrivi. Nei giorni scorsi si è mobilitato anche il sindacato di base Cub Trasporti.

Airport Handling è il principale operatore di servizi di terra sui due aeroporti di Milano, Linate e Malpensa: erede della vecchia Sea Handling, è oggi controllata dal gruppo internazionale DNata.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 05 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore