Dal Ministero tutto tace sul masterplan, “è una vergogna”

Il presidente del Cuv Roberto Nerviani attacca frontalmente il Ministero dei Trasporti dopo la richiesta, finora inascoltata, di rimandare la scadenza del 5 settembre per le osservazioni sul masterplan dell'aeroporto. Critiche anche dalla Rete Comitati Malpensa

Malpensa Generiche

«È vergognoso. Nessuno di noi sa niente: dal Ministero nessuna risposta». A sei giorni dalla scadenza per la consegna delle osservazioni al masterplan per l’aeroporto di Malpensa del 2035, giudicata da Cuv, Cor2, provincia di Novara, Rete Comitati Malpensa e Parco del Ticino troppo ravvicinata, dal Ministero dell’Ambiente non è ancora arrivato niente.

Tutte le istituzioni citate avevano richiesto formalmente la proroga al 15 ottobre. «In questa settimana proveremo a fare tutto quello che c’è da fare, dovremo incontrarci e provare a mettere insieme le richieste di tutti i comuni e comitati» dichiara il presidente del Cuv Roberto Nerviani, che non nasconde «delusione e rabbia». «Non escludo che alla fine ci arrivi una risposta il giorno prima della scadenza, all’italiana, ma intanto si sta perdendo tempo. Ogni giorno che passa è una vergogna».

[740592] Il presidente del Cuv Roberto Nerviani

“Sea è parte del territorio, perché non si fa sentire?”

Nerviani non risparmia critiche anche a Sea, rimasta silenziosa in questa vicenda: «Gli abbiamo scritto e non abbiamo ricevuto alcuna risposta. Ma anche loro dovrebbero provare a sollecitare il Ministero. Sea opera nel nostro territorio e, difatti, è parte del territorio. Perché non si muove?»

«Come è possibile che al Ministero non stia a cuore un’infratruttura così importante per tutto il paese?» si chiede il sindaco di Vizzola Ticino, che dal 1° luglio è succeduto al collega sommese Stefano Bellaria (attualmente impegnato in campagna elettorale) alla guida del Cuv. «Stiamo parlando di Malpensa, non di un gazebo. Vedo un totale menefreghismo da parte di tutti, senza fare distinzioni politiche».

Anche la Rete Comitati Malpensa, da sempre ostile alle proposte di espansione dell’aeroporto varesino, ha definito «scandaloso» il fatto «che i cittadini siano chiamati a esprimere il loro consenso elettorale, ma poi sui temi che possono condizionare il loro ambiente vitale e la loro salute tutto tace». «Per il Ministero – attacca la Rcm – è meglio ignorare le richieste di un intero territorio che dare risposte».

di caccianiga.marco@yahoo.it
Pubblicato il 30 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore