Il governo sblocca la cassa integrazione di Air Italy

I quasi millecinquecento lavoratori sono attualmente esclusi, perché la compagnia è in liquidazione da prima del Coronavirus. Ora il governo ci sta mettendo mano

I flash mob a Malpensa contro la chiusura di Air Italy

Cassa integrazione per dieci mesi per i lavoratori di Air Italy, la compagnia di base a Malpensa e Olbia “saltata” a inizio 2020.

Nel corso del vertice fra il ministro e i sindacati, convocati a Roma, il governo ha dato rassicurazioni sull’inserimento, nel prossimo decreto, della norma che estenderà anche ai lavoratori Airitaly la cassa integrazione già prevista dai precedenti provvedimenti per altre categorie e a cui i dipendenti della compagnia non potevano accedere per ragioni formali (essendo la compagnia in liquidazione).

«Come UilTraporti – ha detto all’Ansa William Zonca, segretario regionale di categoria abbiamo chiesto la proroga del blocco dei licenziamenti per le aziende in liquidazione in bonis come è Air Italy. L’incontro è stato moderatamente positivo ma ora ci aspettiamo una convocazione in sede interministeriale con Mit e Mise per fare il punto della situazione».

«Adesso – fanno sapere le RSA della compagnia di volo – abbiamo il tempo per lavorare su una ricollocazione dei 1.453 lavoratori di cui oltre 500 in Sardegna». Se il grosso infatti è di base a Malpensa, la storica base di Olbia è ancora sede di un terzo dei lavoratori.

AirItaly, sentita dal Ministero, ha accettato di collocare formalmente i lavoratori in Cigs: l’accordo dovrebbe confluire nel decreto”estate” in uscita prima del 17 agosto.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 04 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore