Pesci morti nel Naviglio, l’opposizione si fa sentire

Il consigliere di Turbigo da Vivere Francesco Gritta ha mandato una mail al proprio comune e a quello di Robecchetto per chiedere l’analisi delle acque

naviglio grande Turbigo

«Ho verificato di persona la situazione: penso sia utile analizzare le carcasse dei pesci per determinarne la causa della morte». Il Naviglio Grande è in sofferenza, e Turbigo da vivere chiede di intervenire. Nei giorni scorsi ci sono state diverse segnalazioni di pesci trovati morti nel Naviglio, all’altezza del confine tra Turbigo e Robecchetto con Induno.

La strage di pesci, dopo l’Olona, colpisce anche il corso d’acqua che sfocia nella Darsena di Milano. Francesco Gritta – consigliere comunale di Turbigo da vivere – ha scritto una mail ai comuni di Turbigo e Robecchetto per verificare la situazione. «Mi hanno informato della presenza di pesci morti nel Naviglio, all’altezza della conca di navigazione posta vicino alla centrale termoelettrica. Sarebbe utile analizzare le carcasse per capire di che cosa si tratta: condizioni ambientali avverse (come l’acqua troppo calda) o la presenza di sostanze inquinanti. Sia come sia – ha commentato amaramente Gritta – il nostro Naviglio è malato e deve essere curato».

Il consigliere si era già rivolto nei mesi scorsi ad Arpa e a Regione Lombardia per chiedere di analizzare i detriti nel canale industriale che parte a Tornavento: ogni anno, verso la primavera, nel Naviglio si trovano schiume sospette che fanno pensare a una scarsa qualità dell’acqua.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 28 Agosto 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore