Varese News

La Lega si presenta: “Votare Bellaria è votare per il nulla di questi 5 anni”

"Le cose difficili non sono impossibili", ha detto Alberto Barcaro durante la presentazione della lista della Lega di Somma Lombardo. Tanti gli esponenti della Lega accorsi a sostenerlo, dal parlamentare Tarantino ai sindaci leghisti del territorio

presentazione lega somma lombardo

Domenica 6 settembre con la presentazione dei candidati della Lega nella biblioteca cittadina si è concluso un weekend intenso per il centrodestra di Somma Lombardo. Infatti ieri, sabato 5 settembre, è stata la volta degli alleati dell’aspirante sindaco Alberto Barcaro, ossia i sedici candidati di Forza Italia.

Forza Italia si compatta attorno a Barcaro: “Un voto a Fdi è un regalo alla sinistra”

«Si respira un’aria diversa che ci ha dato più slancio e voglia di raggiungere il nostro obiettivo.
Le cose difficili non sono impossibili. Siamo coscienti che la sfida sia difficile perché il sindaco uscente, come normale che sia, esce avvantaggiato; ma noi abbiamo messo in campo una squadra giovane che ha portato idee nuove e che, a differenza del programma di qualcuno, nel nostro ci sono», ha detto Barcaro.

Barcaro ha spiegato che il programma e i progetti della sua coalizione sono un cantiere delle idee, in modo da «condividere e trovare soluzioni ai problemi con i cittadini e le realtà del territorio» e per avere una partecipazione vera dei sommesi. Guardando al passato, ha affermato: «Gli errori del passato insegnano, come centrodestra si sono fatti degli errori, ma abbiamo imparato». «Bellaria ha confermato la giunta, quindi voteranno per il nulla degli ultimi 5 anni. Non cambierà nulla», ha aggiunto Giuseppe Longhin, candidato in quota Lega.

A sostenere Barcaro c’erano anche gli alleati della coalizione: Laura Besnate e Andrea Mancini, di Siamo Somma ideale. Besnate ha sottolineato che chi non voterà la coalizione delle tre liste non «farà il bene del centrodestra, ma della sinistra»; il candidato della civica si è dimostrato orgoglioso di far parte della coalizione e, riferendosi agli ex alleate di Fratelli d’Italia, ha così sentenziato: «Chi ha fatto scelte diverse ne pagherà il conto».

L’APPOGGIO DI TUTTA LA LEGA

In una sala gremita per ascoltare lo sfidante dell’attuale sindaco, Stefano Bellaria, erano presenti molti volti della Lega provinciale e regionale per sostenere Barcaro, che «ha già dimostrato a tutti quanto vale nell’ultimo periodo di emergenza Covid-19». Tra questi, il sindaco di Gallarate, Andrea Cassani, il sindaco di Cavaria con Premezzo, Franco Zeni, il parlamentare Leonardo Tarantino (ex sindaco di Samarate) e l’ex primo cittadino di Sesto Calende, Marco Colombo: tutti hanno espresso come, attraverso il voto a Barcaro e ai suoi, i cittadini potranno scegliere per una «grande visione della città portata avanti da chi ha il coraggio di prendere le decisioni». «Alberto – ha commentato Tarantino – è la persona che può fare bene il sindaco: ha fatto la gavetta, ha avuto un ruolo importante e ha la delega provinciale alla protezione civile. La Lega candida persone all’altezza di ricoprire questo ruolo».

Clicca qui per scoprire tutto sulle elezioni a Somma Lombardo: i nomi, le liste, i simboli e le news riguardo i candidati 

Ad augurare una buona campagna elettorale anche Francesca Brianza, vicepresidente del Consiglio regionale: «In bocca al lupo ad Alberto e ai suoi sostenitori: avete davanti due settimane di campagna, non lasciamo nulla di intentato. Alberto è il candidato giusto per Somma, ci auguriamo che sia anche il sindaco. Non ci si improvvisa sindaci, servono un percorso e una strada che in Barcaro e nei candidati ci sono». Presenti anche l’europarlamentare Isabella Tovaglieri, Corrado Canziani ed Emanuele Monti.

I TEMI

Molti i temi del programma della coalizione, alcuni già annunciati giovedì 3 settembre, al gazebo cittadino, che mirano a dare un volto nuovo a Somma Lombardo: la riqualificazione del centro cittadino, ridare decoro e sicurezza alla stazione, dare un futuro alle Antiche Fattorie Visconti, l’incentivazione del turismo, attenzione a giovani e anziani, e la necessità di trovare un equilibrio con Malpensa. Quanto all’aumento della videosorveglianza, Barcaro è tornato all’episodio delle scritte di qualche settimana fa: «Abbiamo chiesto vedere le registrazioni e sbobinare le immagini; ci è stato detto che sarebbe stato fatto. Ci hanno consigliato di sporgere denuncia. Dopo due settimane non abbiamo ancora ricevuto alcuna novità: se non arrivano, vuol dire che non funzionano».

I CANDIDATI

Ecco i nomi dei sedici aspiranti a entrare in consiglio comunale: Mariangela Aguzzi Casagrande,  Martina Barcaro, Bruno Bartoli, Fabio Bonometti, Monica Campagnoli, Pierluigi Contaldo, Mauro Corbani, Cinzia Gardinale, Marco Giusti, Rosella Mangano, Cristiano Marchesin, David Minato, Alberto Luigi Nervo, Marta detta Nicole detta Nicol Peruzzotti, Mattia Alfredo Peruzzotti e Michele Tancredi.

Settimana di presentazioni per il centrodestra di Somma Lombardo: “Poi i gazebo”

di
Pubblicato il 06 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore