Varese News

L’amicizia tra vetro e ceramica alla Galleria Boragno

Negli spazi di via Milano la mostra “Vetramica – Storia di un’amicizia tra vetro e ceramica” dell’artista Serenella Meoni

vetramica

Dopo il grande successo riscontrato nelle scorse settimane dalla mostra “Ri-scopriamoci” e dagli eventi collegati, Bustolibri.com torna a ospitare un evento artistico e culturale negli spazi della Galleria Boragno, in via Milano 4 a Busto Arsizio.

Da venerdì 25 settembre a domenica 4 ottobre alla Galleria si terrà infatti la mostra “Vetramica – Storia di un’amicizia tra vetro e ceramica” dell’artista Serenella Meoni. L’esposizione sarà inaugurata venerdì 25 settembre alle 18 e resterà successivamente aperta dal martedì al sabato dalle 15.30 alle 18.30 e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15.30 alle 18.30.

Serenella Meoni, nata a Busto Arsizio, abita da vent’anni in un vecchio casale che ha ristrutturato, al confine con il Parco del Ticino. Laureata in Architettura dopo la maturità artistica, è stata insegnante e progettista in ambito architettonico, di arredamento e di design, prima di dedicarsi alla creazione di vetrate artistiche d’arredo, realizzate con tecniche miste.

Da sempre affascinata dalla bellezza del materiale più povero che esista, l’argilla, e dalle potenzialità dell’arte del modellato, circa 5 anni fa si è avvicinata al mondo della ceramica, frequentando svariati corsi per apprendere le tecniche principali di produzione e lavorazione. La ricerca sui materiali con finalità artistica e decorativa l’ha poi spinta a sperimentare l’uso del vetro, che ha lavorato per anni, abbinandolo ai materiali ceramici.

“Vetramica” racconta la storia della bella amicizia che può nascere tra i due materiali, vetro e ceramica, quando il fuoco li mette in comunicazione aiutandoli a conoscersi.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 23 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore