Legionella a Busto Arsizio, Astuti: “Antonelli e Ats devono rendere conto dei ritardi nella comunicazione”

Il consigliere regionale del PD attacca il sindaco di Busto Arsizio e i vertici di Ats per i ritardi nella comunicazione dell'emergenza sanitaria che ha coinvolto alcune zone della città

samuele astuti

Sul caso legionella a Busto Arsizio, che ha coinvolto 16 cittadini dei quali uno è deceduto, interviene Samuele Astuti, consigliere regionale del Pd considera gravissimi i ritardi nella comunicazione di Ats e sindaco di Busto Arsizio.

Così scrive in una nota il consigliere: «La comunicazione dei casi di legionella a Busto Arsizio da parte del sindaco e dell’Ats è stata oggetto di un gravissimo ritardo. Venerdì scorso l’assessore regionale al Welfare Giulio Gallera ha reso noto i casi di legionella a Busto Arsizio, casi che sembrano risalire a ben 15 giorni prima. La notizia avrebbe dovuto essere data ben prima , tramite i media e i social, dall’Ats e dal sindaco Antonelli, in modo da consentire a tutta la cittadinanza di applicare le misure necessarie a prevenire il contagio. Si tratta di un gravissimo ritardo, tanto meno giustificabile dopo mesi di emergenza sanitaria, di cui l’Ats e il sindaco Antonelli devono rendere conto, oltre a chiarire quali sia la condizione attuale del contagio nella città».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 07 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore