Marnate la sagra del paese non c’è, ma rivive… online

A causa delle disposizioni per il Covid la festa del paese a Marnate non si terrà, ma c'è chi la sta facendo rivivere sui social a suon di post, fra divertimento e amarcord

sagra marnate

“A che ora ci saranno i fuochi d’artificio?”, “Chi suona questa sera?”, “A che ora posso passare a ritirare i pizzoccheri e il fritto misto?” : negli ultimi giorni il gruppo Facebook “Sei di Marnate se..” (https://www.facebook.com/groups/212872255584620/permalink/1508207819384384/)  è stato inondato di messaggi di questo genere.

Qualcuno ha organizzato una festa nel comune della valle Olona? In realtà no: a causa delle disposizioni anti-Covid, infatti, la tradizionale sagra cittadina di Santa Croce, che ogni anno anima il paese nel secondo week-end del mese di settembre, non si terrà. 

Con un misto di nostalgia e amarcord, allora, qualcuno ha deciso di iniziare a scherzare a riguardo, scrivendo sulla pagina Facebook marnatese messaggi che facevano riferimento all’amata festa, fra ordinazioni di frittelle, info organizzative e il riferimento ai complessi musicali che erano soliti allietare le serate.

In poco tempo, in tanti hanno iniziato a partecipare a questo buffo gioco di gruppo, inserendo post che strappano un sorriso e lasciano intuire quanto la sagra sia nei cuori e nelle consuetudini dei cittadini. 
Massimo rispetto per le disposizioni anti – Covid, ma al contempo desiderio di rivivere, seppur virtualmente, il divertimento che ogni anno ravviva questo week end di fine estate.

«Il tutto è nato in modo casuale – ci racconta Luca Calamari, della Pro loco Marnate – ma in tanti hanno partecipato ed è diventato veramente divertente far finta che anche quest’anno ci sarebbe stata la festa».

Una goliardia che stava però causando l’incidente diplomatico: «In realtà qualcuno ha pensato che stessimo organizzando davvero la sagra e a Nizzolina (frazione marnatese che organizza l’annuale festa il weekend precedente alla sagra di Santa Croce, ndr), è iniziato qualche mormorio – spiega divertito Calamari – Credevano avessero dato il permesso a noi e non a loro, quindi, forti del campanilismo sempre presente fra frazione e comune, qualcuno stava iniziando a polemizzare. In realtà nessuna festa a Marnate è stata autorizzata: ci siamo divertiti solo a farla rivivere sui social, in attesa dell’edizione 2021».

di
Pubblicato il 13 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore