Varese News

Non ce l’ha fatta la 57enne investita venerdì a Busto Arsizio. I residenti: “Chiediamo sicurezza”

Dopo 4 giorni in terapia intensiva è deceduta la donna di 57 anni investita da un'auto mentre percorreva in bicicletta la via Deledda, nel quartiere Sacconago. L'appello all'amministrazione: "Troppi incidenti in quel punto"

via deledda busto arsizio

Non ce l’ha fatta la donna di 57 anni investita venerdì scorso in via Grazia Deledda, a Busto Arsizio. Dopo quattro giorni in cui ha lottato tra la vita e la morte nella terapia intensiva dell’ospedale di Varese è deceduta. Poco dopo le 18, la donna era stata investita da un’auto mentre percorreva in bicicletta la via che si trova a Sacconago, popoloso quartiere della città.

Ora i residenti della via chiedono maggiore sicurezza. Sui social è Marco, che si definisce un semplice cittadino bustese, a chiamare in causa l’amministrazione comunale con un post

La notizia mi ha davvero fatto molto male. I miei genitori abitano sulla via Deledda, e il loro terreno è stato “tagliato” in due quando è nata questa strada e tutte le volte che attraverso la via Deledda per andare da un lotto di terreno all’altro, prego il Signore di riuscirci, perché sia partendo da piazza della Rotonda, che dal Cavalcavia, le macchine nel punto in cui attraverso arrivano ad una velocità tale che se dovessero investirmi mi ridurrebbero in poltiglia. Visto e considerato che gli incidenti su quella via nell’arco degli anni sono stati molteplici (io personalmente ho visto altri casi di incidenti mortali) cosa sta aspettando il nostro comune per mettere dei dossi, delle strisce pedonali o dei deterrenti per rallentare le macchine in corsa?
Chiunque potrebbe fare la fine di questa povera signora percorrendo o attraversando quella strada a piedi o in bicicletta. Certo, gli automobilisti dovrebbero essere più responsabili e rispettare i limiti di velocità, ma visto che la maggior parte di questi non si attiene alle regole, chiedo al Sindaco Emanuele Antonelli di trovare una soluzione definitiva affinché non si ripeta ancora una così brutta tragedia.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 09 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore