Riduzione dei parlamentari: Università e Ordine degli avvocati parlano del referendum

Approfondimento online è in programma martedì 15 settembre organizzato dall'ateneo e dall'Ordine di Como

referendum

In vista del referendum costituzionale del 20 e 21 settembre, l’Università dell’Insubria collabora con l’Ordine degli avvocati di Como per far luce sugli aspetti tecnici che emergono nel dibattito.

L’evento di approfondimento online è in programma martedì 15 settembre dalle 17.30 alle 19.30, con il titolo «Riforme costituzionali e riduzione del numero dei parlamentari: l’appuntamento referendario del 20 e 21 settembre 2020».

Per l’Insubria intervengono, con il loro contributo qualificato: Giorgio Grasso, professore ordinario di Diritto costituzionale e associato di Diritto pubblico, e Emanuele Boscolo, ordinario di Diritto amministrativo e avvocato. I due docenti illustreranno tra le ragioni del “Sì” e quelle del “No”, intervistati e moderati dal giornalista Enrico Marletta, caporedattore del quotidiano La Provincia di Como che accoglierà anche e eventuali domande del pubblico.

L’iniziativa, promossa dal presidente dell’Ordine degli avvocati Vincenzo Spezziga, è coordinata dalla consigliera Daniela Corengia e da Barbara Pozzo, direttrice del Dipartimento di Diritto economia e culture dell’Insubria.

Per seguire il dibattito a distanza si può accedere al link sulla piattaforma Zoom:
https://us02web.zoom.us/j/85008494203?pwd=UElsZUJQRUdRT0Y2ZzZMaTFYZVNEUT09
oppure si possono usare le seguenti credenziali:

Meeting ID: 850 0849 4203; password: 363242

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 10 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore