Ruffini: “Le mountain bike di Evaloon non si sono mai fermate”

I soci dell’asd bustocca sono già in sella, con un calendario fitto di appuntamenti, idee, incontri. E qualche consiglio

mountain bike evaloon busto arsizio

Un’associazione che vanta quindici anni di storia, tutti vissuti nei boschi, a cavallo di una mountain bike. È MTB Evaloon, asd Uisp dal nome insolito che in provincia di Varese tiene alta la bandiera delle “ruote grasse”, ovvero le biciclette che animano i sentieri sterrati.

Prima dello stop dovuto alla pandemia, l’asd di Busto Arsizio partecipava ad una decina di gare all’anno, compresi i campionati italiani. Ma questo tipo di attività non deve spaventare i principianti: «Siamo nati come gruppo di escursionismo, e la nostra anima è ancora quella – precisa Davide Ruffini, il presidente dell’asd – ci sono tanti circuiti, tra quelli che frequentiamo, assolutamente abbordabili. Anche senza andare troppo lontano: a Uboldo, per esempio, c’è un percorso di 30 chilometri, lungo ma sostanzialmente pianeggiante».
Evaloon conta una cinquantina di soci tra i 18 e i 70 anni; ci sono quelli che fanno semplici gite ma anche alcuni in grado di partecipare a campionati italiani, come quelli del 2014 e 2016, con 24 ore di corse nei boschi in una squadra da otto. «Un’esperienza magica, siamo arrivati sesti e ne siamo orgogliosi» racconta Ruffini.
Ora la specialità proposta da Evaloon ha il nome anglofono di “crosscountry”, ma l’idea è sempre la stessa: attraversare i boschi in bicicletta, su sentieri tracciati appositamente per provare l’emozione delle due ruote a contatto con la natura.

Certo, durante il lockdown anche loro hanno dovuto fermarsi: «Ma non del tutto – spiega Ruffini – abbiamo comunque mantenuto un legame attraverso gli appuntamenti on line per sessioni di allenamenti casalinghi sui rulli, e un nostro ex socio si è offerto per alcune lezioni di spinning on line. Piccoli espedienti per restare il più possibile allenati, ma anche per restare in contatto. Perché, in fondo, siamo una grande famiglia».

Una famiglia che è ripartita alla grande, con gite e piccole gare, sempre nei boschi, un po’ in tutta Italia. Il prossimo 4 ottobre, ad esempio, l’idea che sta prendendo forma è una vera e propria gita insieme alle famiglie per affrontare la Riviera dei Fiori, tra Imperia e Sanremo. Un appuntamento che arriva dopo un giro in notturna lungo il Triangolo Lariano, e altre gite più brevi ogni fine settimana. «I circuiti divertenti sul nostro territorio non mancano – spiega Ruffini – un buon esempio, per biker esperti, è quello della Valle del Voia a Gallarate, ma non solo. L’allenamento duro ma anche divertente è sempre al centro delle nostre attività», in pieno stile Uisp, quindi, capace di coinvolgere anche le famiglie, perché, confessa Ruffini «non è raro concludere i nostri giri davanti ad una pizza».

Una realtà attiva anche on line, MTB Evaloon (che, tra l’altro, significa “Escursionisti in Valle Olona”), grazie ad una pagina Facebook un profilo Instagram e un sito web (QUI) consultabili da chiunque voglia avvicinarsi a questo sport.

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli di VareseNews in collaborazione con UISP Varese

di
Pubblicato il 22 Settembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore