A Golasecca debutta il Ventimiglia-bis (e subito si parla di acqua)

Secondo mandato per il centrodestra golasecchese. Nella prima seduta l'ufficializzazione della squadra e anche un primo confronto sui temi di governo del paese

consiglio comunale 2020 Golasecca

Debutta la nuova amministrazione di Golasecca, dopo le elezioni dello scorso 20-21 settembre, con la riconferma del sindaco uscente Claudio Ventimiglia.

«Mi sento emozionato e onorato» ha esordito Ventimiglia, che ha subito ringraziato i cittadini: «Non vi deluderemo, in questo secondo mandato».

Se nei maggiori centri – Saronno, Legnano, ma anche Luino – le elezioni  sono state segnate dalla discontinuità, nella zona di Malpensa si è votato nel segno della continuità, qui a Golasecca come a Casorate Sempione ma anche nella più grande Somma Lombardo.

Nel primo discorso, che anticipava la lettura delle linee guida, il sindaco Ventimiglia ha sottolineato l’intenzione e l’auspicio di «dare forza al dialogo, con ascolto, pazienza, condivisione di progetti» e ha concluso citando una celebre frase di John Kennedy («Non chiedere cosa può fare il tuo Paese per te, ma cosa puoi fare tu per il tuo paese»).

Il consiglio è proseguito con la nomina ufficiale della giunta (la avevamo anticipata qui), con l’indicazione dei capigruppo – Bruno Specchiarelli per la maggioranza, Madì Reggio per l’opposizione – e altre cariche in commissione.

Ventimiglia ha poi presentato le linee guida per l’amministrazione, concentrandosi su alcuni punti specifici (tra cui l’idea di un poliambulatorio, la spinosa questione dell’acqua, la posizione sul masterplan di Malpensa). La capogruppo di Golasecca Tradizione e Futuro sostenibile Madì Reggio ha insistito sul tema acqua chiedendo una verifica sul depuratore che scarica in Ticino e chiedendo di coinvolgere l’ex sindaco Sesto Calende, «che ha partecipato attivamente alla vostra campagna elettorale», ha sottolineato.

Reggio ha poi lamentato il fatto che ancora non è attribuita la delega alla cultura e all’istruzione. «Le deleghe verranno date successivamente», ha assicurato Ventimiglia, che in effetti aveva già espresso questa intenzione di nominare la squadra – per così dire – in due tempi (prima assessori poi consiglieri delegati).

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 07 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore