Aris e Aiop firmano, dopo 14 anni rinnovato il contratto della sanità privata

Il rinnovo riguarda circa 100mila lavoratori non medici. L'aumento medio mensile è di 154 euro

Sanità privata

«Questa firma sul contratto della sanità privata arriva in un momento particolarmente delicato. Siamo dentro un’epidemia che rialza la testa, c’è un’impennata dei contagi. La parte privata è un pezzo fondamentale del nostro servizio sanitario nazionale». Ha commentato così il ministro della salute Roberto Speranza il rinnovo del contratto collettivo nazionale della sanità privata arrivato dopo 14 anni di attesa.

Una firma che arriva dopo un lunghissimo braccio di ferro tra le associazioni datoriali  Aris e Aiop e  i sindacati Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl e riguarda circa 100mila lavoratori non medici della sanità privata. Circa 100mila lavoratori avranno più garanzie e più diritti. L’aumento medio mensile è di 154 euro.

I soldi dell’Europa scatenano gli appetiti della sanità privata

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore