Asst, Ats e Comune fanno squadra. Cup a Borsano e Sant’Anna, vaccini al Museo del Tessile

L'amministrazione annuncia la collaborazione con Asst Valle Olona e Ats per migliorare l'offerta dei servizi di prenotazione, cambio del medico e vaccinazione antinfluenzale

Guardia Medica di Sant'Anna

Si rinnova il rapporto di collaborazione tra l’Amministrazione comunale e l’ASST Valle Olona nell’ottica di un miglioramento dei servizi rivolti ai cittadini. Venerdì mattina il sindaco Emanuele Antonelli ha incontrato il direttore socio sanitario Marino Dell’Acqua e la responsabile dell’ Area territoriale di Busto Arsizio/Castellanza Antonella Scampini per approfondire alcune problematiche di recente messe in evidenza dai cittadini, in primis le difficoltà riscontrate nella procedura per la scelta o il cambio del medico di base.

A questo proposito ASST ha annunciato che da oggi sarà inviata ai cittadini che sono rimasti senza medico di base a causa dei pensionamenti avvenuti in queste ultime settimane una lettera in cui si comunica il nome del nuovo medico di prima assegnazione. Questa semplice e immediata procedura garantirà a tutti di avere un medico, senza dover fare alcuna richiesta. E’ importante sottolineare che il cittadino potrà attivarsi in qualunque momento per cambiare il medico assegnato nel caso lo ritenesse opportuno.

Il sindaco e i rappresentanti di ASST hanno poi gettato le basi per alcune forme di collaborazione che potrebbero svilupparsi nei locali delle due Case della Salute realizzate dall’Amministrazione comunale sul territorio, a Borsano e a Sant’Anna.
Per quanto riguarda Borsano, terminata l’esperienza dell’odontoiatria sociale i cui ambulatori erano collocati al piano terra della struttura di via san Pietro, si ipotizza l’implementazione a breve termine di servizi di particolare rilevanza, come un distaccamento del Centro Unico di Prenotazione e uno sportello per la scelta del medico di base. Più avanti si potrà realizzare un nuovo centro prelievi che si affiancherà a quello che attualmente gestisce la Croce Rossa nei locali del primo piano.
Per quanto riguarda la struttura di Sant’Anna dove ha sede la Guardia medica, dal 2021 sarà attivato un altro Centro Unico di Prenotazione, che potrà rispondere alle necessità dei cittadini residenti nel quartiere e comunque ridurre gli accessi al Cup dell’Ospedale.

“E’ stato un incontro molto proficuo in cui si sono trovate alcune ottime soluzioni per rispondere alle esigenze della cittadinanza e che, nello stesso tempo, sono utili a supportare l’ASST in questo periodo particolarmente difficile per l’emergenza Covid” afferma il sindaco Emanuele Antonelli.

In questi giorni l’Amministrazione si è inoltre messa a disposizione dell’ATS Insubria per individuare degli spazi in cui i medici di base potranno somministrare i vaccini antinfluenzali agli assistiti nell’ambito della campagna avviata dalla Regione. L’ iniziativa, che sarà organizzata in collaborazione con la Croce Rossa, permetterà di evitare rischiosi sovraffollamenti negli ambulatori.

«Abbiamo proposto ad ATS le ampie sale del Museo del Tessile, situate in una posizione centrale e facilmente raggiungibili, oltre che logisticamente adatte ad accogliere i cittadini in sicurezza – osserva Antonelli -. Si tratta di un’ ulteriore forma di collaborazione che va nella direzione di un miglioramento dei servizi rivolti alla popolazione, in particolare di quella più fragile per cui il vaccino è fortemente raccomandato».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore