Busto Arsizio, il bando per il commercio colpito dalla crisi è ancora aperto

Scade il 31 ottobre il termine per la presentazione delle richieste di contributo relative al bando dedicato alle attività commerciali e artigianali messe a dura prova dall’emergenza sanitaria

giovedì in centro busto arsizio 2020

Scade il 31 ottobre il termine per la presentazione delle richieste di contributo relative al bando dedicato alle attività commerciali e artigianali messe a dura prova dall’emergenza sanitaria.

Il bando è stato messo a punto dall’Amministrazione comunale, in collaborazione con Distretto Urbano del Commercio, Confcommercio Ascom Busto Arsizio e Medio Olona, Comitato Commercianti Centro Cittadino, nell’ambito del bando regionale ‘Distretti del Commercio per la ricostruzione economica territoriale urbana’, ed è stato calibrato sulla base dei risultati dei questionari distribuiti tra le imprese per capire quali fossero le loro intenzioni rispetto agli investimenti necessari per rilanciare le loro attività dopo i lunghi mesi di inattività o di attività limitata. Il bando mette a disposizione di commercianti e artigiani centomila euro di contributi a fondo perduto che serviranno a coprire parte dei costi sostenuti negli ultimi mesi in relazione all’emergenza covid.

Sono ammissibili sia le spese relative alla realizzazione di opere edili, sia quelle che si riferiscono all’acquisto di impianti, arredi, strutture temporanee, veicoli da destinare alla consegna a domicilio, materiali per la protezione dei lavoratori e dei consumatori e per la pulizia e sanificazione dei locali e delle merci, sia quelle sostenute per la promozione, la comunicazione, la formazione dei dipendenti, e anche per l’affitto dei locali.

Il contributo sarà pari al 50% della spesa ammissibile totale al netto di IVA, e in ogni caso non superiore all’importo delle spese in conto capitale, sino ad un massimo complessivo per ciascun operatore pari a euro 1.500.

Sul sito del Comune sono pubblicati il bando completo e il modulo per la presentazione della domanda che trovate qui.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 12 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore