Cinghiali in autostrada, due morti e un ferito nello schianto in A26

Simonluca Agazzone e Matteo Ravetto, molto conosciuti nell'ambiente calcistico, sono le vittime del terribile impatto avvenuto nella notte a Carpignano Sesia

Simonluca Agazzone e Matteo Ravetto incidente a 26

Tragedia nella notte in A26. Due uomini hanno perso la vita e una terza persona è rimasta ferita nell’impatto avvenuto qualche minuto prima delle 3.30 sulla autostrada A26, nel territorio di Carpignano Sesia. L’auto su cui viaggiavano ha sbandato, secondo una prima ricostruzione della Polstrada di Romagnano, per evitare dei cinghiali in carreggiata. Sul luogo dell’incidente, 118 e vigili del fuoco del comando provinciale di Novara: vani i tentativi di soccorso. Ferita una terza persona.

Simonluca Agazzone e Matteo Ravetto sono le vittime dell’incidente. 

Entrambi conosciutissimi nel mondo del calcio: Agazzone, 39 anni, di Bogogno, ha giocato in piazze importanti nella fase iniziale della sua carriera. Monza, Spal, Carrarese, Spezia e Sudtirol.

Poi Novara, Casale, Legnano, Baveno, Borgovercelli, Suno e Virtus Cusio: passione per il calcio mai finita, tanto che anche ora, a 39 anni, giocava con gli Amatori del Fontaneto nel Csi.

Ravetto, lo specialista dei rigori, con la sequenza record di 24  trasformazioni consecutive dagli undici metri, era cresciuto  nella Biellese, aveva giocato a Casale, Borgosesia, poi a Gattinara, Santhià, Borgomanero, Cossato, Arona e Carpignano, dove aveva cominciato il campionato di Prima Categoria la scorsa domenica.

di
Pubblicato il 01 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore