Ecco perché i vaccini sono sicuri: i pediatri rispondono

Gli specialisti dell'ospedale Bambino Gesù chiariscono i dubbi in merito a composizione, storie, sicurezza, controindicazioni ed effetti collaterali dei vaccini

Conta quasi 50 pagine l’ultimo numero della rivista “A scuola di salute” a cura dei pediatri dell’ospedale Bambino Gesù di Roma, concepito come una sorta di vademecum, tascabile e illustrato, in cui gli specialisti rispondono ai maggiori dubbi dei genitori in materia di vaccini. Partendo da un’apertura verso le mamme e i papà in crisi sull’argomento: “Il disagio come genitori è comprensibile”.

Questo si legge nell’editoriale che apre la pubblicazione e  in cui si sottolinea come sia relativamente più facile assumere farmaci quando si tratta di curare malattie, lenire il dolore o salvare la vita “siamo spaventati e vogliamo guarire – prosegue – anche se sappiamo bene che in alcuni casi i farmaci possono far male”. Per i vaccini è diverso perché sono farmaci “proposti quando stiamo bene, somministrati ai bambini in gran numero, a cominciare da quando sono piccolissimi, indifesi e, soprattutto quando stanno bene”. Da qui i dubbi e quella domanda: “Siamo certi che i vaccini siano sicuri?”

A questa domanda cercano di dare una risposta chiara ed esaustiva i pediatri del bambino Gesù di Roma con una dozzina di articoli che spiegano nel dettaglio i diversi tipi di vaccino, le sostanze che contengono (e quelle che contenevano in passato), processi di produzione, sperimentazione e controlli e soprattutto nell’elencare i possibili effetti collaterali “che in genere sono banali e, se più gravi, sono molto rari”, molto più rari delle gravi complicazioni di cui sono responsabili le malattie cui si riferiscono. “I vaccini sono un regalo di protezione per la salute del bambini” affermano i pediatri che argomentano questa affermazione partendo dal rispondere ai dubbi più frequenti dei genitori.

Ad esempio sul numero di vaccini proposto a ogni neonato, sull’età in cui vengono somministrati o sulla compatibilità della vaccinazione nelle diverse situazioni di fragilità (come gravidanza, malattie croniche o allergie).
Particolarmente interessanti sono gli articoli dedicati agli “ingredienti” dei vaccini, quelli passati e quelli attuali e alle Storie di vaccini“. Storie di dubbi, ricerche, allarmi e smentite “con lieto fine”.
Per leggere la rivista gratuitamente in formato digitale cliccare qui.

di lidiaromeo@gmail.com
Pubblicato il 20 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore