Il progetto “PrePair” di Regione Lombardia premiato dalla Commissione Europea

Il progetto aveva studiato la qualità dell'aria durante il lockdown. Cattaneo: "Conferma della qualità del lavoro che svolgiamo ogni giorno"

milano

Il progetto “PrepAIR”, di cui è partner Regione Lombardia, ha ricevuto il premio speciale per l’adattamento al Covid-19 nel corso del recente “Life Award 2020”, l’evento organizzato dalla DG Environment (Ambiente) della Commissione Europea, che ogni anno premia i migliori progetti del programma “Life”.

PRESTIGIOSO RICONOSCIMENTO – “L’intuizione da parte di Regione Lombardia di studiare gli effetti della qualità dell’aria è stata premiata – ha commentato l’assessore ad Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo – a conferma della qualità del lavoro che svolgiamo ogni giorno”.

“Ci auguriamo che i risultati degli studi che dimostrano come siano complesse le dinamiche che causano l’inquinamento atmosferico – ha proseguito l’assessore regionale – e in particolare nella Pianura Padana, attestano che la mobilità non sia l’unica né la principale causa di peggioramento della qualità dell’aria nel bacino padano“.

“Gli esiti dell’analisi – ha aggiunto Cattaneo – forniscono altresì a tutte le istituzioni coinvolte nuovi elementi per la definizione di politiche sempre più efficaci.  Ricordo infatti che durante il lockdown, a fronte di una riduzione della mobilità mediamente del 75% (con punte del 90%), non è corrisposta un’analoga riduzione delle emissioni inquinanti. La media regionale ha visto una riduzione intorno al 40% delle emissioni di ossidi di azoto e del 14% di PM10″.

IL FOCUS – PrepAIR è stato scelto in virtù del lavoro svolto per investigare l’impatto del lockdown sulla qualità dell’aria nel bacino del Po, (i cui risultati sono stati pubblicati finora in due report), e per aver reso disponibili online i materiali didattici sviluppati dalla specifica azione ‘PrepAIRed!’.

IL PROGETTO – Life PREPAIR è il progetto europeo che si occupa di politiche della qualità dell’aria nel bacino padano, e che ha come partner le Regioni Emilia-Romagna, Veneto, Lombardia, Piemonte, Friuli Venezia Giulia e relative ARPA, la Provincia Autonoma di Trento, ARPA Valle d’Aosta, le municipalità di Milano, Torino e Bologna, ART-ER, Fondazione Lombardia Ambiente e l’Agenzia per l’Ambiente della Slovenia.

LE MOTIVAZIONI DEL PREMIO – Queste le motivazioni ufficiali della scelta: “Esiste un chiaro collegamento tra salute umana, ambiente e clima e queste interdipendenze sono state al centro di diversi progetti LIFE. Il premio speciale per l’adattamento al COVID-19 è andato al progetto italiano PrepAIR per il suo lavoro al tempo della crisi COVID. LIFE PrepAIR ha l’obiettivo di monitorare e migliorare la qualità dell’aria per 23 milioni di persone nella Pianura Padana. Quando è scoppiata la pandemia, il team ha aiutato un altro progetto italiano a studiare il legame tra l’inquinamento atmosferico e la diffusione di COVID-19, nonché l’impatto del blocco sull’inquinamento atmosferico e sui gas serra”.

“I risultati dovrebbero aumentare la comprensione delle complesse dinamiche che – dicono ancora le motivazioni ufficiali – causano l’inquinamento nella Pianura Padana. Ciò aiuterà le autorità ad adottare strategie migliori per migliorare la qualità dell’aria nella regione. Il team di LIFE PrepAIR ha anche pubblicato il suo materiale didattico ‘PrepAIRed!’ ad uso degli insegnanti durante il blocco”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 29 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore