In acqua guardando il cielo: la vela incontra il meteo

L'iniziativa della Uisp Regionale dedicata a vela e meteorologia in provincia di Bergamo. Nazionale: c'è il workshop di canoa in Liguria. Avellino: tennis con i ragazzi autistici

notiziario uisp varese

NOTIZIARIO UISP del 7 ottobre 2020

REGIONALE – Vela, in acqua guardando al cielo. A Sarnico si parla di meteo

Un corso per imparare a padroneggiare la propria imbarcazione in ogni condizione climatica, anticipando i cambiamenti del tempo. È la proposta di Uisp Vela Lombardia, che a partire da mercoledì 14 ottobre organizza a Sarnico (BG) un ciclo di lezioni dedicate al Meteo. Un tema molto speciale, che in molti crediamo di conoscere, ma che ha complessità importanti, e che può diventare decisivo per chi è in acqua.
Le lezioni si terranno per tre settimane consecutive (14-21-28 ottobre) presso la sede della società Sailingiseo Asd, nel pieno centro del paese, e vedrà come relatori esperti docenti e formatori. “Al termine del seminario si sarà in grado di padroneggiare i fondamentali di meteorologia, con particolare attenzione ai temporali e al vento”, anticipa Danilo Ragni, responsabile SdA Vela Uisp Lombardia e Coordinatore Attività SdA Vela Uisp nazionale. Il corso ha validità di aggiornamento tecnico per gli istruttori nazionali, necessario per il mantenimento in elenco registro istruttori nazionali Uisp/Coni.

NAZIONALE – Canoa e Kayak, workshop in Liguria per ripartire anche sui fiumi

È tutto pronto per il prossimo appuntamento con il workshop nazionale organizzato dal Settore di attività Acquaviva Uisp. Quest’anno l’evento si terrà in Liguria, tra Lerici e Brugnato. Da venerdì 9 a domenica 11 ottobre le due location si trasformeranno in palestre a cielo aperto per lo sviluppo delle attività di kayak fluviale e marino, canoa, rafting, dragon boat, sup e surf, canottaggio e barche tradizionali.
“Quest’anno abbiamo puntato a trovare una location che rappresentasse a pieno l’anima multidisciplinare del nostro Settore di attività – afferma Gian Piero Russo, responsabile nazionale acquaviva Uisp – con il workshop, oltre a rimettere insieme i tasselli di tutte le nostre attività, cercheremo di programmare una serie di prossimi appuntamenti dislocati sul territorio con l’obiettivo di avvicinare sempre di più lo sport alla salvaguardia dell’ambiente e alla promozione sociale”.
I lavori si svilupperanno alternando i laboratori pratici delle diverse specialità nelle ore diurne, dalle 9 alle 16.30, ai momenti di confronto in aula la sera, dalle 17 alle 19.30. Non mancherà il “terzo tempo” conviviale, esaltato dalla cornice unica di Lerici.

DAI TERRITORI – Ad Avellino il tennis diventa veramente per tutti

Una bellissima iniziativa di tennis “per tutti”, quella organizzata da Uisp Avellino in collaborazione con l’Associazione Irpina Pianeta Autismo. Un esperimento interessante, nato grazie alla collaborazione tra il comitato avellinese dello sport per tutti e il maestro Pietro Nespolo, che mette le sue grandi competenze a disposizione del progetto a titolo gratuito.
Il progetto è partito il 30 settembre e prevede un’ora di lezione settimanale, con un primo gruppo composto da sette ragazzi. “L’attenzione alle esigenze delle categorie disagiate o deboli fa parte del Dna Uisp – dice Renato Troncone, presidente Uisp Avellino – per noi è molto importante riuscire a coinvolgere questi ragazzi, perché le loro famiglie nella nostra città vivono una situazione molto difficile: non esiste un centro a cui fare riferimento e devono farsi carico loro di molte responsabilità, senza nessun sostegno esterno. Per questo, insieme all’associazione Aipa, abbiamo lanciato questo esperimento e siamo convinti che andrà molto bene. Partiamo con un’ora a settimana per non sovraccaricare i partecipanti, ma in corso d’opera valuteremo la possibilità di passare a due ore oppure di creare altri gruppi. Quello che già sappiamo è che c’è molta voglia di iniziare, le famiglie sono veramente entusiaste e noi ci crediamo molto”.
“Abbiamo accolto con entusiasmo la proposta della Uisp – conferma Rita Palinuro, membro del direttivo dell’AIPA – e non vediamo l’ora di vedere i nostri ragazzi impegnati con palline e racchette! Partiamo con sette partecipanti, ma nulla impedirà di allargare il numero se vedremo che quest’ora settimanale di gioco produrrà, come ci auguriamo tutti, tanto benessere ai ragazzi”.

SPECIALE UISP – Tutti gli articoli di VareseNews in collaborazione con UISP Varese

di
Pubblicato il 07 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore