Varese News

Malpensa, doppio presidio contro l’ingresso di Ags nei servizi di terra Neos

Il 1° novembre la compagnia Neos passerà dai servizi di terra forniti da Airport Handling a quelli di Ags, società della famiglia Cutrona contestata dai sindacati

Malpensa Generiche

Gli addetti dell’handling tornano a manifestare a Malpensa, contro l’ingresso della società Ags nel settore passeggeri, nello specifico nei servizi di terra alla compagnia Neos.
Il sindacato ha organizzato per oggi, 21 ottobre, due presidi, uno inizialmente al Terminal 2 e poi successivamente alla sede della compagnia Neos in via Della Chiesa a Case Nuove, tra le 11 e le 15

Un presidio che si svolgerà secondo le prescrizioni per la prevenzione del Covid-19 (e al Terminal 2, oggi chiuso, di certo lo spazio per il distanziamento non manca) in vista di una data ormai imminente: il 1° novembre, giorno in cui si realizza il passaggio da Airport Handling – attuale fornitore di servizi di terra a Neos – alla Ags srl (la foto si riferisce alla precedente protesta di fine settembre).

«Ieri trentasette lavoratori di Airport sono stati “avvisati” che saranno licenziati da Airport per poi passare ad Ags» dice Renzo Canavesi della Cub Trasporti. «Al momento nessuna Organizzazione sindacale ha sottoscritto accordi per il passaggio dei lavoratori, ed anzi Ags non ha neppure incontrato tutte le organizzazioni, compresa la Cub, nonostante le numerose nostre richieste».

Al centro delle contestazioni c’è un punto preciso: il rischio paventato dai sindacati che Ags faccia «ricorso a subappalti con cooperative che meno tutelano i lavoratori», come sugli scali di Verona e Bergamo. Uno scenario che nel 2015 aveva portato i sindacati – compattamente – ad opporsi all’ingresso delle società della famiglia Cutrona nel settore handling a Malpensa, in quel caso tramite un appalto Ryanair (rimasto ipotetico).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore