Un portale per la prenotazione dei tamponi a studenti e docenti

Viene attivato un sistema di registrazione simile a quello utilizzato con successo allo scalo di Malpensa. Da inizio scuola individuati 167 minori positivi

tamponi drive in

Entreranno in vigore da domani, giovedì 8 ottobre, le novità annunciate per migliorare il sistema di monitoraggio dei contagi da Cavid19 nelle scuole.

Sarà on line la nuova piattaforma di Ats Insubria dove i genitori potranno registrarsi e richiedere un tampone per un figlio sintomatico. La registrazione permetterà di tagliare i tempi burocratici dell’accettazione limitando alla sola esecuzione del test la permanenza nei laboratori allestiti dalle due Asst.

All’ospedale di Varese, sempre domani, sarà aperta la sala dell’ex Cup su Viale Borri dove attendere il proprio turno evitando le code in strada;  oggi, invece, ha iniziato l’attività di indagini l’ospedale di Cittiglio mentre da lunedì prossimo partirà anche al Galmarini di Tradate.

Dal primo ottobre, invece, l’Asst Valle Olona ha concentrato l’attività di test per il mondo della scuola a Malpensafiere: tre postazione “drive and trough” e una per chi arriva a piedi. ( qui i punti tampone attivi in provincia)

Dall’inizio dell’anno scolastico, la Sette Laghi ha effettuato 1300 tamponi legati al mondo scolastico mentre la Valle Olona ha tenuto una media giornaliera tra i 100 e i 150 esami. Ats Insubria ha verificato la positività di 167 under 18 a cui si aggiungono 49 debolmente positivi ( nei due territori di Varese e di Como). Nessun ulteriore dato viene fornito perché solo dall’attivazione del portale di autoregistrazione Ats avrà direttamente la gestione delle prenotazioni. (Qui la pagina di Ats per i contagi legati al mondo scolastico)

Il portale attivato sarà simile a quello utilizzato con successo allo scalo di Malpensa: il genitore dovrà inserire il codice fiscale del minore, la scuola frequentata e indicare il punto tampone prescelto. In una seconda schermata, fornirà ulteriori dettagli che permetteranno di gestire la pratica con immediatezza: c’è anche la richiesta dell’autorizzazione a informare direttamente la scuola così che possa intervenire con tempestività: « Su questa comunicazione occorre l’autorizzazione del genitore – spiega il direttore sanitario di Ats Insubria Giuseppe Catanoso – noi auspichiamo che i genitori la concedano per poter agire con immediatezza e mettere la classe in isolamento. Confidiamo che i genitori comprendano il loro ruolo in questa partita che si basa sul patto di co-responsabilità tra scuole e famiglie».

Il risultato del tampone sarà caricato entro le 23 dello stesso giorno sul fascicolo elettronico dello studente e una email verrà inviata al genitore ma anche al medico curante dell’alunno e ad Ats Insubria perchè si mobiliti con il “contact tracing”: « Abiliteremo i dirigenti ad accedere al portale “emercovid” da cui potranno avere informazioni sulla situazione epidemiologica relativa alla loro popolazione studentesca» ha chiarito la dottoressa Elena Tettamanzi del Dipartimento di Salute Pubblica di Ats che ha poi parlato di un limite massimo per far scattare l’allarme: « Si tratta del 40% di positivi di uno stesso gruppo classe».

La via preferenziale di tamponi dedicati alla scuola è riservata, dunque, a tutti gli alunni, dalle materne sino alle superiori, e al personale scolastico docente e non. È richiesta sempre e comunque una comunicazione al medico curante anche se al punto tampone ci si presenta dopo essersi registrati sul portale dedicato e con l’autocertificazione compilata: « Da domani, nella sala d’aspetto di Viale Borri – ha spiegato il direttore socio sanitario di Asst Sette Laghi Ivan Mazzoleni – sarà possibile anche ottenere le credenziali per accedere al fascicolo sanitario elettronico, la cui registrazione è importante per poter avere tutte le informazioni sul proprio stato di salute, anche in futuro, a emergenza sanitaria conclusa».

di alessandra.toni@varesenews.it
Pubblicato il 07 Ottobre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore