Nella valigia porta caviale di specie protetta, scatta il sequestro

E anche una maximulta, perché lo storione siberiano è una specie tutelata

Malpensa Generiche

Anche dietro al caviale può nascondersi una grana, come ha scoperto un passeggero greco arrivato a Malpensa.

I funzionari ADM in servizio all’aeroporto di Milano Malpensa, insieme ai militari della Guardia di Finanza del Nucleo operativo locale, hanno fermato l’uomo – cittadino greco, in arrivo da Mosca (Russia) – che trasportava, senza le prescritte certificazioni CITES, 500 grammi di “uova di storione siberiano”, rientrante tra le specie protette dalla Convenzione di Washington.

La Convenzione di Washington (identificata con l’acronimo Cites – Convention on International Trade of Endangered Species) regolamenta il commercio, in termini di esportazione, riesportazione, importazione, transito, trasbordo o detenzione a qualunque scopo, di talune specie di animali e piante minacciate di estinzione, in tutti i 182 Paesi che hanno aderito a tale Accordo.

Le merci sono state sequestrate per i limiti eccedenti la franchigia pari a 125 grammi e al trasgressore è stata applicata una sanzione di 5.000 euro.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 13 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore