Ristori: già erogati 11,7 milioni a 2434 aziende del Varesotto. Alfieri: “Una prima risposta concreta”

L'agenzia delle Entrate ha certificato che in 10 giorni sono stati erogati circa 960 milioni di euro per un totale di circa 200 mila aziende italiane in crisi, colpite dalla seconda ondata pandemica

soldi

Ieri l’agenzia delle Entrate ha certificato che in 10 giorni sono stati erogati circa 960 milioni di euro per un totale di circa 200 mila aziende italiane in crisi, colpite dalla seconda ondata pandemica.

Per la sola Lombardia con la prima tranche sono stati erogati 154.932.073 milioni per 32.345 aziende. In particolare 11.700.444 milioni sono andati a 2.434 aziende della provincia di Varese (in media 4.807 euro pro capite), 10.036.294 milioni a 1.972 aziende della provincia di Como (5.089), 4.110.004 milioni a 910 aziende della provincia di Sondrio (4.516).

Dati che il senatore varesino Pd Alessandro Alfieri rivendica come tempestiva risposta del Governo: “Come Pd e Governo avevamo preso l’impegno di erogare con urgenza e per la platea più vasta possibile i ristori economici per quelle categorie economiche costrette, dalle restrizioni dovute all’ultimo Dpcm, a chiudere le proprie attività. È solo un primo passo ma è la dimostrazione concreta che il Pd, e il governo che sosteniamo, sanno rispondere con tempestività e concretezza alle difficoltà ed aiutano quel tessuto economico e sociale di medie e piccole imprese, che costituisce una parte importante del sistema paese, a rimanere vivo”. Una presa di posizione che Alfieri rivolge anche alla Lega: “Mentre continua noa fare polemiche pretestuose noi ci siamo preoccupati di aiutare con un miliardo di euro le attività economiche più in difficoltà”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 19 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore