“Ritardo ingiustificabile”, il Pd critica la Regione sui tempi dei vaccini antinfluenzali

La segretaria provinciale del Pd di Varese chiede che i medici di base e gli operatori sanitari sian messi nelle migliori condizioni per poter somministrare i vaccini

Vaccinazioni

In un comunicato diffuso in serata, la segretaria provinciale del Pd di Varese critica la Regione Lombardia per la gestione della campagna vaccinale contro l’influenza.

«Con un ritardo ingiustificabile, la Regione Lombardia  ha dato inizio alla distribuzione ai medici di medicina generale di una prima parte dei vaccini quadrivalenti per gli over 65 nelle province di Varese e Como. Purtroppo i disagi sul fronte vaccinale non sono terminati in quanto con spiacevole sorpresa emerge che manchino gli aghi che rendono complessa per non dire impossibile la somministrazione del vaccino».

«Avremmo voluto tirare un sospiro di sollievo all’inizio di questa distribuzione, ma ancora una volta i cittadini lombardi devono subire le conseguenze di una lacunosa gestione sanitaria. Questa ulteriore carenza ci induce a sollecitare per l’ennesima volta Regione Lombardia a mettere i nostri medici di base e gli operatori sanitari nelle migliori condizioni per poter somministrare i vaccini antinfluenzali. Non possiamo più accettare oltre ritardi e inefficienze».

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 20 Novembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore