Varese News

Colpita e abbandonata nel degrado, giallo sulla morte di una donna a Busto Arsizio

Il corpo della donna sarebbe stato rinvenuto il 13 dicembre scorso in un palazzo abbandonato di vicolo Landriani, rifugio di un'umanità dolente. La Polizia cerca il colpevole

Giallo nel palazzo abbandonato di vicolo Landriani, a due passi dal Comune e dall’elegante centro cittadino di Busto Arsizio. Il cadavere di una donna di 50 anni, straniera e senza fissa dimora, è stato trovato all’interno del palazzo abbandonato che fa angolo con via Zappellini, in una cornice di residenze eleganti se non addirittura signorili.

Il palazzo, parzialmente ristrutturato e poi abbandonato al degrado a causa del fallimento dell’impresa edile, è da molti anni una spina nel fianco dei residenti a causa della presenza di ratti, rifiuti e abusivi che di notte lo usano come dormitorio. Tra questi c’era anche questa donna straniera, il cui corpo è stato trovato la mattina del 13 dicembre senza vita, dai suoi stessi compagni di sventura che, come lei, non hanno altro luogo dove stare in queste notti fredde.

L’autopsia eseguita sul corpo dal medico legale, incaricato dal sostituto procuratore Francesca Parola, avrebbe svelato che le cause della morte della donna non sarebbero naturali ma da ricondurre ad uno o più colpi inferti da qualcuno. Questa persona sarebbe stata già individuata dagli investigatori del Commissariato di Busto Arsizio che avrebbero interrogato l’umanità dolente che gravita attorno al palazzo abbandonato. Di lui però, al momento, si sarebbe persa traccia.

Si tratterebbe dell’uomo che qualcuno avrebbe indicato come l’attuale compagno della vittima ma non è chiaro se si possa parlare di omicidio volontario o preterintenzionale in quanto i colpi inferti potrebbero non essere mortali se la donna fosse stata portata in ospedale per tempo.

di orlando.mastrillo@varesenews.it
Pubblicato il 31 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore