Varese News

Il Covid non ferma il Calandàri d’ra Famiglia bosina

Da oltre sessant’anni accompagna e racconta la vita del nostro territorio

Generica 2020

La pandemia ha obbligato la Famiglia Bosina a sospendere la tradizionale Festa degli auguri natalizi dei primi di dicembre, cena che avrebbe previsto anche la presentazione del Calandàri d’ra Famiglia Bosina. Ma il virus non ha impedito la pubblicazione del Calandàri, che da oltre sessant’anni accompagna e racconta la vita del nostro territorio. Ecco allora in uscita il nuovo volume, che si presenta con due immagini del centro di Varese, foto di copertina di Paolo Zanzi.

Numerosi i contribuiti, che portano la firma di Fausto Bonoldi, Silvano Colombo, Bruno Belli, Gianni Spartà, Ambrogina Zanzi, Federico Bianchessi Taccioli, Massimo Lodi, Luisa Negri, Federica Lucchini, Gregorio Cerini, Giuliano Mangano, Antonio Borgato, Lidia Munaretti, Fiorenzo Croci, Paolo Zanzi, Fernando Cova, Carlo Zanzi, Riccardo Prando, Michele Mancino, Laura Aresi, Riccardo Munaretti, Roberto Fassi, Ezio Motterle e Livio Ghiringhelli.

Il libro è introdotto dal regiù Luca Broggini, dal prevosto Mons. Luigi Panighetti, dal sindaco Davide Galimberti e dal nuovo prefetto Dario Caputo. La parte conclusiva del Calandàri è dedicata alle attività della Famiglia Bosina, solo in parte limitate dalle restrizioni legate al covid 19. «Cos’è il Calandàri? –  si legge nel risvolto di copertina- Non è un libro solo in dialetto, non è un libro solo rivolto al passato, non è un libro di nostalgici, non è un libro per vecchi. È il libro varesino con più storia: esce infatti ininterrottamente dal 1956. E’ quindi un annuario che vede la collaborazione di giornalisti, storici, uomini di cultura, narratori, poeti. Di cosa parla? Di Varese città, di Varese provincia, del nostro territorio prealpino, Canton Ticino compreso, letti nel passato, ma anche nel presente e nel futuro. Storie, personaggi (per lo più dimenticati) che hanno amato Varese e l’hanno servita con i loro talenti. Qui troverete spunti di riflessione, idee per la Varese che verrà, analisi competenti. E l’attività annuale della Famiglia Bosina, che il Calandàri cura e promuove».

Il Calandàri si trova presso la Libreria Antiquaria Canesi di via Walder 39 a Varese (euro 15), la libreria Ubik di piazza del Podestà e Lonati Bagni, piazza della Motta 8, oppure si può contattare la segreteria della Famiglia Bosina (segreteria@famigliabosina.it).

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 30 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore