Varese News

La cena di Natale per i bisognosi si riorganizza: “Niente avanzi del 25 dicembre, portateci cibo già ora”

Le regole poco chiare in vista del 25 dicembre portano i ragazzi che organizzano la grande "cena degli avanzi" per i più bisognosi a riorganizzarsi con due appuntamenti di raccolta domenica 20 e mercoledì 23 dicembre

Le donazioni per la cena di Natale dei più poveri

C’è una cena di Natale che -in questi giorni di regole incerte- è molto più a rischio di tutte le altre. Una cena in cui non c’entrano nonni e zii venuti da lontano ma in cui il pensiero è per tutte quelle persone che da sole non potrebbero festeggiare. Quelle centinaia di persone che, insomma, da anni cenano a Natale grazie alla speciale cena degli avanzi organizzata da un gruppo di ragazzi di Busto Arsizio e che in questo 2020 rischia di saltare.

Proprio per questo gli organizzatori hanno deciso di cambiare il format dell’iniziativa –già in fase di organizzazione– con due appuntamenti di ritiri prima del 25 dicembre: domenica 20 e mercoledì 23 dicembre.

«Stanchi delle incertezze delle norme abbiamo deciso di muoverci e capire se e come svolgere la nostra distribuzione natalizia -spiega Matteo Vago, uno degli organizzatori-. La polizia ci ha confermato la possibilità di svolgere la distribuzione anche se fossimo in zona rossa, in quanto il nostro servizio rientra tra le attività importanti per la comunità. Così per ottemperare alle disposizioni del DPCM abbiamo deciso di riorganizzare i ritiri del cibo: chi vuole può aiutarci portandoci del cibo secco (pasta, scatolame, farina, dolci) il 20 dicembre dalle 16:00 alle 17:00 presso l’oratorio San Luigi di Sacconago (via Ortigara 46) oppure il 23 dicembre possono portare qualunque tipo di cibo (anche pronto, chiediamo solo di non portarci alimenti che si deperiranno il 24) sempre presso l’oratorio di Sacconago dalle 18:30 alle 20:00».

Un’iniziativa diversa rispetto a quella che cercava di unire la riduzione degli sprechi alimentari alla solidarietà ma che in questo 2020 è l’unica soluzione per provare a far festeggiare tutti. L’anno scorso grazie ad una solidarietà incredibile mostrata da tantissime persone erano state più di 150 le persone che avevano potuto festeggiare grazie a questa speciale cena degli avanzi.

Per tutte le informazioni o per richieste speciali si può contattare Matteo Vago al numero 3462281305

Centinaia di poveri festeggiano grazie agli avanzi del pranzo di Natale: “Solidarietà incredibile”

di marco.corso@varesenews.it
Pubblicato il 18 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore