L’Antonov porta a Malpensa una nuova turbina

Il grande cargo ucraino, arrivato dalla Svezia, ha sbarcato venerdì un enorme componente Siemens destinato proprio all'aeroporto: farà parte degli impianti Sea Energia

Antonov An-124-100

A Malpensa arriva una turbina per una centrale elettrica: atterrata in aeroporto per via aerea e destinata anche a rimanere in aeroporto, in quanto destinata agli impianti Sea Energia, che forniscono corrente a quella “città” che è lo scalo.

Galleria fotografica

Antonov 2020 Malpensa 4 di 10

L’arrivo risale a venerdì pomeriggio, quando all’aeroporto intercontinentale di Milano – principale scalo cargo d’Italia – è atterrato un Antonov An-124-100, in arrivo da Göteborg-Landvetter.

A bordo, una turbina a gas prodotta da Siemens  Energy e destinata a Sea Energia, la società di Sea che gestisce gli impianti di produzione elettrica e cogenerazione dell’aeroporto.

Antonov An-124-100

La nuova turbina a gas SGT-700 sostituirà la precedente turbina di derivazione aeronautica e  fornirà energia per l’elettricità che alimenta l’aeroporto e le strutture circostanti, oltre che il riscaldamento e il raffrescamento dell’area.

Sea Energia utilizza tecnologie avanzate per gli impianti di Malpensa e Linate, con l’obiettivo di ridurre l’inquinamento dell’aria, del suolo e dell’acqua, monitorando costantemente le proprie attività per assicurare la massima efficienza dei sistemi. Il nuovo impianto aiuterà Sea Energia a migliorare le performance sia come efficienza sia da un punto di vista ambientale, visto che le emissioni saranno ben sotto i limiti fissati in Lombardia.

Antonov An-124-100
Le foto nell’articolo sono di Massimo Andreina

L’impianto sarà montato nelle prossime settimane. In questo caso si tratta di un vero e proprio cantiere, anche perché  ogni impianto ha caratteristiche proprie: Siemens Energy in questo caso ha proposto una soluzione capace di preservare il più possibile i sistemi esistenti. Perché l’aeroporto non può mai fermarsi e dunque neppure la sua centrale elettrica può rimanere senza produrre.

Tornando alla straordinaria operazione logistica (che ha richiesto anche l’uso di gru per la movimentazione del carico), va ricordato che l’Antonov An-124-100 è un aereo piuttosto raro da avvistare: in uso alla russa Volga Dniepr, alla Maximus Air Cargo di Abu Dhabi  e ad Antonov Airlines (a quest’ultima appartiene l’esemplare arriva a Malpensa), ha una capacità di carico fino a 120-150 tonnellate.

Di fatto -per il tipo di carichi movimentati – ogni volo costituisce una operazione inedita. Ancora più spettacolare è l’Antonov An-225, esemplare unico a sei turbogetti, avvistato a Malpensa nel 2012, 2015, nel 2016 e nel 2018.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 02 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Galleria fotografica

Antonov 2020 Malpensa 4 di 10

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore