Pianeta bocce 2021. Prime avvisaglie di programma

La speranza di tutto l'ambiente, confermata dalle parole del presidente De Sanctis, è che si possa ricominciare presto

Bocce varie

Il disagio del pianeta bocce è sempre più avvertibile, le varie disposizioni emanate per il contenimento del virus non facilitano certamente l’esercizio dello sport di ogni grado. È vero che l’alto livello ha ottenuto il permesso di svolgere gli allenamenti per la ripresa dell’attività che sembra imminente, tuttavia la chiusura dei bocciodromi, le difficoltà per gli spostamenti diventano ostacoli insormontabili per coloro che non appartengono alla ristretta élite dei campioni.

Le aperture per l’eventuale partenza dei campionati di Serie A e A2, che potrebbe avvenire il 16 gennaio 2021, qualora gli indicatori sanitari lo consentano, vedrà lo svolgimento degli incontri con tutte le cautele e quindi le preclusioni alle quali assistiamo per gli altri sport, sia di squadra, perciò di potenziale contatto, sia individuali, comunque sempre a porte chiuse o al massimo con presenze di pubblico contingentate.

Perciò buio assoluto per le categorie inferiori con conseguenze facilmente immaginabili per i mancati allenamenti: pensiamo cosa significhi rimanere fermi per mesi, soprattutto per chi è meno dotato. Il raggiungere uno stato di forma accettabile sarà senza dubbio molto più lungo e faticoso, senza dimenticare le disaffezioni che potrebbero diventare una componente inevitabile. Un piccolo spiraglio di luce è comparso con l’effettuazione del sorteggio per la composizione dei due gironi del campionato di Serie A, che dovrà essere seguito dalla compilazione del calendario per le ovvie incombenze organizzative.

La Società Possaccio di Verbania, quasi lombarda non per le vicine richieste politico/geografiche, ma per l’obiettiva vicinanza con Laveno da cui è separata da un “braccio di lago”, conta la presenza nella sua formazione di alcune stelle lombarde come Andreani, Chiappella e Turuani. La compagine è molto competitiva, completata da altrettanti campioni come Pavone, Signorini Roberto e Scicchitano: non c’è più Campisi migrato alla Rinascita di Modena in uno scambio proprio con Scicchitano. Abbiamo voluto sapere dal luinese Chiappella quali aspirazionio possa nutrire Possaccio nel girone che comprende, occorre ricordarlo, anche i campioni d’Italia della Boville di Marino: «Abbiamo una squadra forte che può vincere con chiunque, tuttavia siamo pur sempre una neo-promossa e il traguardo, che molti ci chiedono, di entrare nelle prime tre per nutrire la speranza di partecipare alle Final Four – passa direttamente la prima, la seconda e la terza ai play-off – non è affatto semplice. Il risultato minimo che ci proponiamo è di salvarci, possibilmente senza l’incognita dei play-out, ma siamo colmi d’entusiasmo, non abbiamo punti deboli, il girone è equilibrato e può offrire inaspettate possibilità. Unico neo la serie di trasferte molto lontane, il che aumenta i costi e complica la logistica, ma dal momento che la separazione in gironi nord/sud non è prevista il risultato del sorteggio è da ritenere accettabile e, pure in questo caso, equilibrato a cospetto con l’altro girone».

Un ulteriore minuscolo barlume compare dalle parole del presidente De Sanctis, il quale auspica di poter far ripartire in tempi brevi lo sport per tutti, fidando sulla contemporaneità delle decisioni che coinvolgeranno le altre discipline sportive attualmente scalpitanti e inibite, al pari delle bocce, a svolgere qualsiasi competizione. Siamo solo alla speranza, facendo un gioco di parole, speriamo che si passi presto alla concretezza.

I due raggruppamenti della Serie A Raffa, stagione 2021 – Girone 1: Moscianese (TE), Enrico Millo (SA), Giorgione 3 Villese (TV), Montesanto (MC), Caccialanza (MI), Vigasio Villafranca (VR), NCDA Capitino (FR), Kennedy (NA). Girone 2: Boville (RM), APER (PG), Montegridolfo (RN), Rubierese (RE), Cagliari (CA), Fontespina (MC), OIKOS Fossombrone (PU), Possaccio (VB).

di
Pubblicato il 13 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore