Restrizioni anti contagio, dopo l’assalto alle città si valuta una nuova stretta per le feste natalizie

Al vaglio restrizioni nei giorni festivi e prefestivi con l’ipotesi di rendere tutta l'Italia zona rossa o arancione nelle giornate più a rischio. Previste deroghe nei comuni più piccoli

palazzo chigi

Qualche allentamento alle norme sugli spostamenti nei piccoli comuni, come da più parti richiesto nei giorni scorsi, ma contemporaneamente una stretta alle norme anticontagio nei giorni festivi e prefestivi con l’ipotesi di rendere tutta l’Italia zona rossa o arancione nelle giornate più a rischio.

Si tratta dell’ipotesi al vaglio del Governo rafforzata dalle immagini di domenica con le piazze e le strade delle città italiane gremite di gente con un generalizzato eccesso di euforia per l’arrivo della “zona gialla”.

Le decisioni che si stanno discutendo in queste ore e potrebbero dunque prevedere norme omogenee in tutta Italia, con un irrigidimento delle disposizioni sull’onda anche di quanto annunciato da Merkel in Germania.

Per delineare più nel dettaglio i prossimi passi è prevista una riunione tra i capidelegazione della maggioranza, il Comitato tecnico scientifico e la ministra dell’Interno Luciana Lamorgese.

La regolamentazione che riguarda più da vicino i piccoli comuni potrebbe essere contenuta in una mozione che dovrebbe arrivare oggi al Senato. La proposta è quella di che durante le feste natalizie, dal 25 dicembre all’1 gennaio, si possa uscire soltanto dai comuni con meno di 5mila abitanti e raggiungere luoghi che si trovano entro una distanza massimo di alcune decine di chilometri.

Il difficile equilibrio da trovare in questa fase è quello di introdurre norme che possa allontanare più possibile il rischio di una terza ondata e la spinta da più parti della politica e di pezzi della società per lasciare aperte le attività economiche.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 14 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore