Sopra Malpensa torna il “ronzio” del Piaggio P180

È l'aereo che serve a verificare e "tarare" i radiofari e le altre apparecchiature: viene usato un velivolo Piaggio piuttosto raro (e oggi c'era in volo anche un "cugino")

Malpensa, aerei

Di solito lo si sente molto in estate, ma anche in questa stagione non manca qualche segnalazione: parliamo del “ronzio” insolito che si sente nei cieli sopra Malpensa e che riporta subito ad un aereo particolare.

È il Piaggio P180 dell’Enav, l’aereo che viene utilizzato per “tarare” periodicamente i radiofari e le altre apparecchiature installate a terra che “guidano” gli aerei nell’avvicinamento alle piste di Malpensa (la foto, d’archivio, non si riferisce ad un esemplare Enav).

Nello specifico oggi l’esemplare Enf-04 di Enav è decollato da Roma Ciampino a metà mattina di oggi, mercoledì 9 dicembre, e ha poi iniziato il suo lavoro, che prevede ampie virate intorno all’aeroporto. Nella giornata di oggi la rotta si è svolta tra l’area di Gallarate a Nord e quella di MagentaCuggiono a Sud, passando anche sopra la zona di Castano Primo (normalmente quest’ultima è sorvolata in fase di atterraggio). Alcuni dei “giri” del P180 si sono invece spinti fino alla Lomellina, a Vigevano e anche più a Sud.

Ecco il tracciato del volo alle ore 13:

Malpensa Generiche

Il P180 è un aereo relativamente raro e curiosamente, all’ora di pranzo nei cieli sopra Malpensa e Gallarate ce n’erano in volo due contemporaneamente, perché alle 12.42 era decollato un altro esemplare, questa volta appartenente alle Polizia di Stato.

A cosa serve l’aereo Piaggio P180? Ecco la spiegazione di Enav

ENAV svolge un’attività continua di controllo delle radioassistenze nazionali (Radar, VOR, DME, VDF, ILS ecc.). Tali apparati utilizzano segnali elettromagnetici che forniscono al pilota, su apposite strumentazioni di bordo, informazioni circa la posizione del proprio volo sul piano orizzontale o verticale. La continua verifica dell’accuratezza dei segnali radioelettrici permette agli operatori del trasporto aereo di volare in massima sicurezza.

L’attività è svolta tramite una flotta di aeromobili Piaggio Aero P180 Avanti II, di proprietà ENAV, che effettuano una media di 1800 ore di volo l’anno. Questi velivoli, appositamente allestiti, consentono di eseguire controlli in volo senza necessità di apparecchiature installate a terra ottenendo risultati in tempo reale e sempre in linea con le normative internazionali.

di roberto.morandi@varesenews.it
Pubblicato il 09 Dicembre 2020
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore