Fondazione Cariplo sottoscrive “Protocollo Lombardo per lo sviluppo sostenibile” e firma accordo quadro

Cattaneo: "Già sottoscritto da 70 soggetti lombardi che hanno individuato e stanno sviluppando in regione più di 100 diverse azioni a favore della sostenibilità"

fondazione cariplo generica

Fondazione Cariplo ha sottoscritto il ‘Protocollo lombardo per lo sviluppo sostenibile’ e ha firmato un ‘Accordo quadro’ specificatamente dedicato all’ambiente.

COL PROTOCOLLO GIÀ ATTIVE OLTRE 100 AZIONI – «Il ‘Protocollo’ – dice l’assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo – vede già la sottoscrizione di oltre 70 soggetti lombardi che hanno individuato e stanno sviluppando in regione più di 100 diverse azioni a favore della sostenibilità. Esso inoltre rappresenta, all’interno del Piano regionale di sviluppo, la sede in cui Regione, Enti locali e rappresentanti della società lombarda condividono gli obiettivi di sostenibilità”.

L’accordo vede in particolare come capisaldi la riqualificazione energetica di immobili pubblici ad uso ufficio e residenziale, l’installazione di impianti fotovoltaici e lo sviluppo di comunità energetiche. E ancora la mobilità sostenibile e azioni di educazione al rispetto ambientale.

STRATEGIA REGIONALE DA ATTUARE INSIEME – Regione Lombardia si è impegnata infatti a definire la ‘strategia regionale’ per lo sviluppo sostenibile da attuare con le Istituzioni e le realtà che operano sul territorio, attivando un percorso di valutazione della programmazione del Governo regionale in chiave di sostenibilità. Ed anche a ‘costruire’ un catalogo di buone pratiche e azioni di promozione sul territorio, diffondendo i principi della sostenibilità.

ESEMPIO DI PATTO TRA LE ISTITUZIONI – “La sottoscrizione del Protocollo da parte di Fondazione Cariplo – aggiunge Cattaneo – rappresenta l’esempio del grande patto tra le istituzioni per conseguire obiettivi di sviluppo sostenibile attraverso il coinvolgimento di tutti i soggetti”.

L’IMPEGNO DEI SOTTOSCRITTORI – I sottoscrittori, a loro volta, si sono impegnati ad applicare i principi di sostenibilità in campo economico, sociale e ambientale, concorrendo alla definizione della strategia regionale. Hanno stabilito inoltre un programma d’impegni, da attuare con risorse proprie, definendo tempi e modi.

LE SFIDE DA AFFRONTARE – “Le sfide che oggi dobbiamo affrontare – spiega l’assessore – sono enormi. Transizione verso la sostenibilità, economia circolare, energia da fonti rinnovabili e mobilità sostenibile. E Regione Lombardia intende accompagnare questa transizione, prioritaria oramai per tutto il Paese, al fianco delle imprese, delle istituzioni e dei cittadini”.

ACCORDO QUADRO IN CAMPO AMBIENTALE – Un impegno che intende innescare la ripartenza economica, caratterizzandola con un deciso impulso verso la decarbonizzazione e l’economia circolare, quali strumenti d’innovazione e di competitività, insieme a un’efficace tutela delle risorse naturali e della biodiversità.

UN ESEMPIO DI APPROCCIO COOPERATIVO – “L’Accordo quadro – precisa l’assessore, che l’ha sottoscritto – aggiungerà ancora più concretezza al Protocollo sullo sviluppo sostenibile. La collaborazione con Fondazione Cariplo rappresenta infatti un chiaro esempio di approccio cooperativo in questa direzione”.

INTESA TRA SOGGETTI CHIAVE NEI PROCESSI DI CAMBIAMENTO – “Per aumentare la sostenibilità ambientale in Lombardia – commenta Giovanni Fosti, presidente Fondazione Cariplo – occorre collaborare con soggetti che hanno un ruolo chiave nei processi di cambiamento, individuando priorità condivise e obbiettivi comuni. Questo è l’approccio che ha dato vita all’Accordo quadro, dove diverse tipologie di azioni vengono messe a sistema per generare un impatto in termini strutturali e culturali in chiave green. I fattori chiave su cui abbiamo inteso puntare per uno sviluppo sostenibile delle nostre comunità sono: riqualificare ciò che esiste, valorizzare il capitale naturale e favorire la crescita di competenze professionali specifiche del settore”.

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 21 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore