Gli studenti tornano in aula, ma resta l’incognita della “zona rossa”

Dalla riunione in Regione è emersa la volontà di riportare tutti gli studenti in classe dal prossimo lunedì. Se la Lombardia sarà zona rossa, però, continuerà la didattica a distanza

Primo giorno di scuola a Varese

Lunedì 18 gennaio tutti gli studenti torneranno in classe. Dalla riunione tra il Presidente Attilio Fontana, l’assessore al Welfare Letizia Moratti ikl dirigente dell’Ufficio scolastico e i prefetti è emersa la volontà di riaprire le scuole di ogni ordine e grado. Proprio ieri, il Tar aveva dato ragione al Comitato “A scuola” che aveva presentato ricorso contro la decisione regionale di bloccare alla vigilia la ripresa dell’11 gennaio.

I presidi sono di nuovo pronti: ormai hanno definito tutte le opzioni dall’orario con classi in aula al 50%, al 75% o al 100% in DaD. Anche i trasporti avevano già predisposto un piano di potenziamento per limitare i passeggeri presenti sui mezzi pubblici dove la capienza deve essere del 50%.

C’è però  grande scetticismo sulla reale possibilità di sedersi di nuovo al proprio banco. I dati indicano per la Lombardia l’imminente zona rossa che imporra nuovamente la didattica a distanza. La certezza, quindi, si avrà solo con le decisioni governative e l’annuncio, previsto per domani, del colore che la Lombardia avrà dalla prossima settimana.

di
Pubblicato il 14 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore