Varese News

Il podcast del 27 gennaio

Tra le notizie le nuove misure anti Covid in Svizzera ma Berna dice no ai test per i frontalieri. Via libera al servizio mensa per aziende in ristoranti e bar. La Gioeubia di Busto e Gallarate in diretta giovedì 28 gennaio sulla pagina facebook di Varesenews

podcast varesenews

Il podcast quotidiano di VareseNews con le principali notizie di mercoledì 27 gennaio, scelte per voi dalla redazione

Nuove misure anti Covid in Svizzera. Berna dice no ai test per i frontalieri

Il Consiglio federale ha annunciato nuove misure per i controllo dell’epidemia da Covid 19 in Svizzera. In particolare il cambio di strategia del governo elvetico mira a rendere obbligatori maggiori controlli per le persone che entrano in Svizzera da paesi considerati ad alto rischio e ad aumentare i test rapidi anche per le persone che non presentano sintomi, per proteggere le categorie maggiormente a rischio e combattere per tempo i focolai locali. Per sostenere questa scelta il Governo federale ha deciso di farsi carico del costo dei test. Durante la conferenza stampa con cui sono state annunciate le nuove misure, il consigliere federale Alain Berset ha detto che i frontalieri non saranno interessati ai nuovi obblighi, perché è impossibile testare decine di migliaia di lavoratori che ogni giorno varcano la frontiera.

Via libera al servizio mensa per aziende in ristoranti e bar

È possibile svolgere attività di mensa e catering anche in zona arancione (e rossa),  ma il servizio è rivolto solo alle aziende con le quali è stata fatta una  convenzione; Lo ha chiarito in una nota il ministero dell’Interno. .Il servizio di mensa e catering per le aziende, disponibile solo nella fascia oraria della pausa pranzo, può essere proposto dai ristoranti, da tutti i bar e da tutte le attività che hanno la licenza per la somministrazione di cibi e bevande. «Per noi è una piccola boccata d’ossigeno, ma non basta. Dobbiamo tornare a lavorare »,  ha detto il presidente provinciale della Federazione italiana pubblici esercizi Giordano Ferrarese

Volti e liste ai blocchi di partenze per le elezioni a Varese

Sono ancora molte le incognite sui tempi delle elezioni amministrative che quest’anno coinvolgono anche il Comune di Varese ma è sempre più probabile che l’emergenza sanitaria renda necessario un rinvio del voto all’autunno.
Per i partiti non è una differenza da poco perché si tratta di capire se la campagna elettorale sarà una gara sui cento metri oppure una lunga maratona nella quale le carte in tavolo possono cambiare molte volte. Per questo Varesenews ha mappato tutte le forze politiche ai blocchi di partenza che, per il momento, sono soprattutto coalizzate intorno ai due candidati sindaci finora noti: il sindaco uscente Davide Galimberiti e l’ex presidente regionale Roberto Maroni.
Attorno alla coalizione di centrosinistra ci sono otto liste che con il sindaco Galimberti hanno già sottoscritto un’alleanza mentre con il Movimento 5 Stelle esiste un percorso che non ha ancora portato ad un’intesa ufficiale. Più difficile capire come si comporterà il gruppo di Varese 2.0, che oggi esprime il vicesindaco Daniele Zanzi, e che nella maggioranza attraversa un periodo di forti tensioni.
Attorno alla coalizione di centrodestra ci sono invece sei forze politiche, sono Lega, Fratelli d’Italia, Noi con l’Italia, Forza Italia, Varese Ideale e una lista legata al nome di Roberto Maroni la cui candidatura è stata appena ribadita in una recente riunione tra tutti i partiti a Varese.

È nata prima gioeubia di Busto Arsizio o quella di Gallarate? I sindaci firmano la pace

È nata prima la gioeubia di Busto Arsizio o quella di Gallarate? La “disfida della Gioeubia” è annosa, ma ora i sindaci delle due città sono pronti a firmare – se non la pace – almeno un armistizio, riconoscendo comunque una tradizione comune. Un addio alle armi che verrà sancito dalla partecipazione del sindaco di Gallarate Andrea Cassani al falò di Busto e poi del primo cittadino bustocco, Emanuele Antonelli, al rogo di Gallarate. Le manifestazioni saranno rigorosamente a porte chiuse ma Giovedì 28 gennaio 2021 le potrete seguire in streaming sulla pagina Facebook di VareseNews: la gioeubia  di Busto sarà (alle 18.30)  quella di Gallarate (alle 20).

Ad Arnate la “casa per chi non ha casa” nasce grazie a seicento gallaratesi

A Gallarate ci hanno creduto, fin qui, seicento persone: sono i sostenitori della “Casa di Sant’Eurosia”, struttura di accoglienza voluta dalla chiesa locale, con l’impegno di tutte le parrocchie. Il cantiere, nel quartiere di Arnate di Gallarate, sarà completato tra pochi giorni: a febbraio l’ingresso dei primi ospiti. La casa ha dodici posti, sarà gestita da due custodi e un educatore e si affianca a “Casa di Francesco”, già attiva dal 2016

Alla Folgore Caratese basta un gol, Varese ancora sconfitto al “Franco Ossola”

Il “Franco Ossola” è ancora tabù per il Varese. Nel recupero della sesta giornata del campionato di Serie D i biancorossi perdono 1-0 contro la Folgore Caratese. A decidere la gara è la rete nel primo tempo di Silvestro, mentre la squadra di Ezio Rossi, espulso per proteste, non riesce, nonostante lo sforzo finale, a trovare il gol del pari

Era questa l’ultima notizia del nostro podcast quotidiano che potete ascoltare sulle piattaforme:

SpreakerSpotify

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 27 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore