Javorcic esalta la Pro Patria: “Prestazione d’alta classifica”

Il tecnico dei tigrotti sottolinea i numeri: "Cinque risultati utili consecutivi e da quattro partite non subiamo gol". Lombardoni: "Costruito la consapevolezza di potercela giocare con tutti"

Pro Patria - Alessandria

«Abbiamo giocato da squadra che sta in alto in classifica». Mister Ivan Javorcic riassume così lo 0-0 della sua Pro Patria contro l’Alessandria: «Mi piace sottolineare il fatto che chiudiamo un girone di andata con l’ottimo risultato di trenta punti, che arrivano dalla continuità che stiamo riuscendo a garantire in quest’ultimo periodo. Se non sbaglio adesso siamo a 5 risultati utili consecutivi e da quattro partite non subiamo gol. Oggi siamo andati ad affrontare una squadra che ambisce a vincere il campionato con in campo sette under e molte defezioni. A livello di espressione generale del gioco abbiamo fatto un’ottima partita. Per noi oggi è come una vittoria, anche se credo che il migliore il campo dalla loro parte sia stato il portiere».

Più ampiamente, l’allenatore loda le doti dei propri ragazzi: «Abbiamo un’identità precisa e la nostra solidità difensiva arriva anche grazie al grande lavoro di tutta la squadra. In fase di possesso ci permette di difendere al meglio, ci piace essere aggressivi e mettere in difficoltà gli avversari. Detto questo, abbiamo ampi margini di miglioramento. Siamo un gruppo giovane e la priorità rimane fare in modo di convertire in gol la grande mole di gioco che spesso creiamo. Rimane sempre il rammarico di non poter condividere da vicino tutto questo con i tifosi. Oggi si affrontavano due società storiche che meritavano una cornice di un certo livello. Ringraziamo i tifosi che nonostante tutto si fanno sentire vicino alla squadra».

Al calcio d’inizio infatti alcuni ultras fuori dallo stadio hanno fatto esplodere dei fuochi d’artificio che, sebbene a causa del bel tempo visivamente non si sono potuti godere, hanno sicuramente dato il loro apporto a livello di carica e rumore.

Parla anche Lombardoni, pilastro imprescindibile della retroguardia tigrotta: «Anche oggi ci siamo trovati davanti un attacco tosto e comunque non abbiamo preso gol. Da qui arrivano tutti i risultati che abbiamo ottenuto fino ad adesso. La fase difensiva parte dall’attaccante e arriva fino a noi difensori, se davanti lo fanno bene noi siamo agevolati. Durante l’andata abbiamo costruito la consapevolezza di potercela giocare con tutti. Oggi l’Alessandria era venuta qui per vincere, noi abbiamo fatto una gara solida e magari ai punti meritavamo anche. Personalmente sto proseguendo il mio percorso di crescita, sto trovando una buona continuità e sono contento di quello che stiamo facendo tutti insieme. Dobbiamo solo continuare così e migliorare di partita in partita».

di
Pubblicato il 16 Gennaio 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore