Varese News

Duemila uova di Pasqua solidali per le scuole di Gallarate

L'iniziativa, partita quattro anni fa, coinvolge i Comitati genitori e sostiene le attività e i progetti complementari di ben 19 scuole tra Gallarate e gli immediati dintorni

Generica 2020

2150 uova di Pasqua coloratissime, per le scuole e gli asili di Gallarate e dintorni. Cresce di anno in anno l’iniziativa dei dolci – panettone natalizio e tipico dolce pasquale – che sostiene le attività complementari delle scuole.

«Siamo partiti da un’unica scuola e di anno in anno si è sempre aggiunto un nuovo istituto, anche fuori Gallarate» spiega Emanuele Mulazzani, che coordina ormai una schiera di referenti di Comitati Genitori e associazioni scolastiche. «Grazie a questa iniziativa riusciamo a garantire una serie di progetti e attività complementari: panettoni e uova di Pasqua in particolare in questa fase di pandemia, in cui non si possono tenere le tradizionali feste a scuola, possono dare continuità al finanziamento dei progetti di ogni scuola».

Tra i diversi progetti ci sono corsi di inglese madrelingua, ma anche attività più insolite, come un laboratorio sulle farfalle. E molte scuole useranno i fondi per l’acquisto di strumenti di didattica digitale, quantomai necessari per non lasciare indietro gli alunni in condizioni socio-economiche più svantaggiate: all’attivismo comunitario si aggiunge anche una dimensione solidale dentro al mondo della scuola.

In questo 2021 ancora segnato dall’emergenza, la rete di Comitati e associazioni non dispera nella possibilità di distribuire le uova di Pasqua direttamente a scuola, confidando nella riapertura prima dell’inizio di aprile. Ma se così non fosse ogni gruppo è pronto a mobilitare per la consegna delle 2150 uova ordinate, oltre il doppio rispetto a quelle ordinate nel 2018.

«Grande merito della perfetta riuscita ai referenti dei comitati che hanno aderito». Tra loro ci sono Sara Nerito per la scuola primaria e Valentina Galli per la scuola dell’infanzia del rione Sciarè, Xania Bellinzani per la scuola primaria di Cedrate, Rossella Glorioso per le scuole di Cajello e Cascinetta, Elisa Panzino per le scuola primaria Leonardo Da Vinci nel rione Ronchi, Salvatore Valenza e Maurizio Mauri per la scuola primaria di Crenna, Claudio Riggio per la scuola primaria e Simona Pozzolo per la scuola dell’infanzia di Madonna in Campagna, Carmen Rascionato e Yessica Carolina Graziadio per la scuola dell’infanzia di Arnate. E ancora fuori da Gallarate Genni Telve ha coordinato prenotazioni per le scuole di Samarate (cinque diverse scuole) e Orago.

In totale si tratta di ben diciannove scuole coinvolte. Le uova (come i panettoni a Natale) vengono ordinate in un unico stock dal produttore, quest’anno dalla EuroBaiocchi di Ravenna. Ogni scuola ha la sua grafica personalizzata, anche se Mulazzani non nasconde l’obbiettivo futuro: «Arrivare a mobilitare tutte le scuole cittadine di Gallarate e creare un’unica grafica: un bel segnale di unità»

di redazione@varesenews.it
Pubblicato il 08 Marzo 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore