Nasce il festival “Mulini letterari”, la risposta delle biblioteche unite alla crisi

Lunedì 19 aprile alle 21 il primo incontro online del festival, organizzato dal sistema bibliotecario Valli dei Mulini con il Comune di Sumirago. Ospite il dottor Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva

Generica 2020

Dopo più di un anno di lockdown, durante il quale le biblioteche del sistema bibliotecario Valli dei Mulini si sono inventante di tutto per essere vicine ai loro lettori, arriva l’esordio del festival “Mulini letterari” che prenderò il via settimana prossima.

«Una nuova iniziativa che nasce dalla volontà di lanciare un messaggio coeso e forte sull’ importanza del lavoro di rete che le biblioteche associate al Sistema bibliotecario svolgono da anni insieme – dice Silvia Borella, responsabile del sistema bibliotecario – La letteratura e le biblioteche sono diventate, in particolare durante questa crisi sanitaria, uno strumento essenziale per i nostri lettori, poiché, come diceva Francis De Croisset, “La lettura è un viaggio di chi non può prendere un treno” e le restrizioni di questo periodo l’hanno resa uno strumento di reale evasione dalla straniante situazione attuale.

Attraverso questo festival letterario, nel 2021 amministratori e bibliotecari vogliono mettere a frutto la collaborazione che in 20 anni di lavoro ha portato il sistema bibliotecario a passare dalle 30 amministrazioni originarie del 2002 alle 46 attuali ( con oltre 210.000 abitanti).

«L’appeal di questa rete bibliotecaria con i cittadini si riscontra nel dato degli utenti che si recano almeno una volta l’anno in biblioteca – aggiunge Silvia Borella – che sono in media il 17% della popolazione, con punte in alcune amministrazioni particolarmente attive di oltre il 30% di fruitori della biblioteca rispetto alla popolazione. Quindi perché non offrire loro un Festival nuovo, diffuso e condiviso , che aiuti anche ad intercettare chi ancora non conosce le Biblioteche e questa realtà collaborativa del territorio? La tematica scelta per questa prima edizione del Festival è La Bellezza, intesa nella sua accezione più ampia come “la qualità capace di appagare l’animo attraverso i sensi, divenendo oggetto di meritata e degna contemplazione”».

Gli eventi si svolgeranno online da aprile a ottobre 2021, e per restare sempre informati su tutti gli appuntamenti e le modalità di partecipazione basta seguire il nuovo sito www.muliniletterari.com

Ad aprire le danze saranno il Comune di Sumirago e il noto medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva Alberto Pellai, per un incontro sul tema  “Vita reale, vita virtuale: dove sta la bellezza?”.

L’appuntamento fissato per lunedì 19 aprile alle 20:45 online seguendo la diretta youtube dalla pagina “Comune Sumirago” e dalla pagina facebook “Iniziative Sumirago”.

«Mai prima d’ora i nostri ragazzi e bambini si sono dovuti confrontare con due “vite”, quella reale e quella virtuale. Dove sta la bellezza?». Yvonne Beccegato, vicesindaco e assessore alla Cultura del Comune di Sumirago crede molto inquesta iniziativa: «L’Amministrazione comunale di Sumirago è onorata di far parte del Sistema bibliotecario “Valli dei Mulini” e di poter contribuire al primo festival “Mulini Letterari”. E siamo orgogliosi di aprire gli appuntamenti, ospitando un’ eccellenza del territorio varesino come il dottor Alberto Pellai che parlerà di un tema davvero importante per i nostri ragazzi».

di
Pubblicato il 13 Aprile 2021
Leggi i commenti

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di VareseNews.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

Segnala Errore